Gianna Nannini @ Villa Fidelia 5 Musica

Gianna Nannini, notte magica a Villa Fidelia | Recensione Hitstory tour


Gianna Nannini – Recensione History Tour 2016

Sabato 3 settembre 2016, Villa Fidelia Estate – ATHANOR EVENTI

“Possiamo sempre vivere… Possiamo sempre farci fuori… Anche se siamo soli, possiamo sempre… Possiamo sempre scegliere… Possiamo sempre farci suore… Possiamo sempre far l’amore come comanda Dio!!!” (Gianna Nannini – Possiamo Sempre)

Possiamo anche non credere all’età anagrafica di Gianna Nannini, possiamo anche far finta che esista un talento analogo nel panorama musicale italiano…
Possiamo far tutto con la mente, ma l’emozioni e i brividi che nascono dal cuore, quelle no, non possiamo ignorarle.

La rockstar senese ha fatto “esplodere” l’adrenalina del pubblico di Villa Fidelia (circa 1800 persone, ndr), per l’ultima data dell’ HISTORY TOUR 2016
Un’energia neanche troppo velata, introdotta dalla super scaletta che ha aperto il concerto!
AMERICA ha letteralmente fatto impazzire il pubblico in piedi che, non curante della disposizione delle poltrone in prima fila, ha attraversato le transenne e si è catapultato sotto il palco.
Tutti in piedi dall’inizio quindi, fuori da ogni logica teatrale ma, d’altronde, la Gianna nazionale non si può celebrare in poltrona.

Il rock è questo, non conosce regole: si lascia sudare, ballare, urlare e magari delirare…

Anche perché… “Non c’è tempo” come viene scandito in AVVENTURIERA. L’incredulità nel constatare l’energia che questa grande artista riesce ancora a trasformare, è lampante nel volto di tutti i presenti.
POSSIAMO SEMPRE è travolgente, come sempre…
Poi gli addetti alla sicurezza provano a rimediare alla ressa, cercando un po’ d’ordine…
Ci riescono a malapena con PROFUMO, ma soltanto perché, forse, si sta meglio sdraiati ad ascoltare le percezioni di questa splendida canzone…
RAGAZZO DELL’EUROPA e FOTOROMANZA riportano l’entusiasmo incontrollato: ormai si canta solo in piedi con le mani alzate…
Emozioni senza tempo, impresse nella splendida cornice di Villa Fidelia, condivise sotto un cielo immenso dove qualche stella è caduta lasciando la firma…
Tutto perfetto.
L’atmosfera, l’esibizione, il pubblico, la musica… Le canzoni.

LONTANO DAGLI OCCHI, ad esempio, ha sfiorato l’incanto.
Ma è nella rivisitazione di DIO È MORTO (cover di Francesco Guccini divenuta celebre con i Nomadi), che la NANNINI ha stravolto l’ordine culturale della serata.
Con “l’ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto” anche noi abbiamo urlato il nostro sdegno tra la folla…

Generazioni a confronto.
Dai nonni incantati tra le prime file, alle giovanissime famiglie. Alcune disposte con un telo poco adiacente al palco, in piena libertà, con i loro bambini cullati nel sonno dalla musica.
Poesia in movimento.
Un fil rouge legato al vento dall’arte inconfondibile della Nannini.
La stessa che ha voluto ricordare le vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia, evidenziando anche il problema legato agli animali, anch’essi vittime o abbandonati a loro stessi.
Una solidale propaganda amplificata dalle note struggenti di AMANDOTI.

Poi però è tornato BELLO E IMPOSSIBILE e, soprattutto, LATIN LOVER.
Nel bel mezzo dell’ultima strofa la rockstar si è letteralmente tuffata dal palco verso la folla. Un volo meraviglioso che ne testimonia la sana follia che, inutile sottolinearlo, la rende unica nel genere: viva ed inafferrabile, come l’aria e, al tempo stesso, penetrante come l’ossigeno…
Uno stato d’animo scandito che si è consacrato lungo le note di SEI NELL’ANIMA e MERAVIGLIOSA CREATURA.

Prima del bis c’è spazio per i saluti, la celebrazione della splendida band e il ringraziamento verso tutto lo staff.
Infine, la sorpresa inaspettata: “si finisce da dove abbiamo iniziato”

Quando ripartono le noti di AMERICA il delirio tocca confini inesplorati, gli sguardi rivolti al cielo anticipano il secondo bis: quelle NOTTI MAGICHE che hanno colorato le emozioni di tantissime generazioni calcistiche e non…
L’ultima canzone? UN GIORNO DISUMANO.

Perché “possiamo sempre scegliere” è vero… Ma chi glielo dice ai ricordi che verranno? Chi glielo dice che raramente potranno mai specchiarsi in qualcosa di simile?

Noi abbiamo scelto di scriverlo.
Fotografarlo.
Riprenderlo.

Così… Per ricordarci le emozioni del cuore. Già, quei brividi non si possono nascondere, allora tanto vale condividerli!

#incantatidagianna

Gianna Nannini - HYSTORY TOUR - Villa Fidelia 2016

Gianna Nannini – AMERICA

Gianna Nannini @ Villa Fidelia 20

Gianna Nannini @Live Villa Fidelia 2016 – Ph. Vittoria Mallia

Ritorna al Menù Principale

Eventi in Umbria

Eventi in Umbria

Eventi in Umbria è la rubrica di Fil Rouge dedicata a tutti gli eventi principali dell’Umbria, manifestazioni storiche, culturali, enogastronomiche, ludiche e d’intrattenimento (musica, concerti, esibizioni) della provincia di Perugia e Terni. Continua a leggere

Concerti in Umbria

concerti-in-umbria

Concerti Umbria 2016 è la rubrica di Fil Rouge dedicata a tutti gli appassionati di musica dal vivo. Prevendite dei biglietti, Interviste ai cantanti, Video interviste ai Fans, Scaletta del tour e Recensioni dei concerti più importanti in Umbria. Continua a leggere

Teatro in Umbria

Stagione di Prosa e Danza in Umbria 2015 - 2016

Stagione di Prosa e Danza in Umbria è la rubrica di Fil Rouge è la rubrica dedicata ai più importanti teatri dell’Umbria: Teatro Morlacchi di Perugia, Teatro Lyrick di Assisi e tutte le altre rassegne teatrali del circuito del Teatro Stabile dell’Umbria e Teatro Fontemaggiore. Approfondimenti, recensioni, interviste e tutto il calendario della stagione teatrale. Continua a leggere

SEGNALA NUOVI EVENTI IN UMBRIA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio (richiesto)

captcha