Jobmetoo | Il primo motore di ricerca lavoro per persone con disabilità

0
317
Jobmetoo

È nata Jobmetoo la prima azienda multimediale che ricerca il lavoro, informa e aiuta le persone con disabilità. Il portale è riconosciuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed è un motore di ricerca che opera in tutta Italia.

Jobmetoo abbatte di fatto le barriere architettoniche del sistema tradizionale del lavoro e tutela non vedenti e persone con disabilità offrendo opportunità lavorative in ogni campo professionale (banca, moda, web, turismo, ristorazione, etc…). Attualmente i profili più ricercato del momento sono: contabile, controller, addetto vendita, programmatore e disegnatore tecnico. Bulgari, Mondadori, Lamborghini sono solo alcune delle aziende che hanno sposato il progetto di Jobmetoo.

Il candidato non deve far altro che registrarsi al portale ed inserire il proprio Curriculum Vitae nel database per attivare il proprio account. L’attivazione a Jobmetoo consente anche un servizio di notifiche che l’utente può personalizzare per visualizzare costantemente le nuove offerte di lavoro di suo interesse.

Jobmetoo è anche un blog ed è anche il punto di riferimento per informazioni quotidiane sulle tematiche sopra citate.

Non solo motore di ricerca quindi, la mission di Jobmetoo è quella di favorire l’inclusione nel mondo lavorativo di tutte le persone con disabilità, senza creare distinzioni al cospetto dei lavoratori che non fanno parte delle categorie protette.

Jobmetoo offre quindi un servizio completo, accessibile e personalizzato per tutti i candidati, introducendoli al mondo lavorativo.

Al tempo stesso Jobmetoo è rivolto anche alle Aziende. La passione e il fil rouge che si lega ad un talento non conosce distinzioni. Ecco perché attraverso questo servizio le aziende potranno valorizzare la propria impresa abbracciando ogni ramo culturale, sociale ed aggregativo.

Jobmetoo è partner anche di tutte le associazioni che lavorano con le persone con disabilità e ogni giorno funge da vetrina virtuale per promuovere le attività lavorative e i progetti sul territorio, creando di fatto nuovi modelli di efficienza.