Fumetti ? O “favole” per adulti?

Penso che chiunque conosce la storia di Peter Pan o Pinocchio, come quella di Cappuccetto rosso… Ad ognuno la sua preferita, ad ognuno ha insegnato qualcosa e ancora lo tramanda. Siamo cresciuti con queste favole per poi abbandonarle come fossero favole inventate, tipo quella di Babbo Natale…. ma se tutte queste, e molte altre, avessero una morale da rileggere con più consapevolezza? Se ancora, ci potessero per un ennesima volta, insegnare qualcosa, oltre a rimandarci nel nostro limbo fanciullo?
Probabilmente quando sei bambino sei un sognatore, leggi una storia e vuoi essere l’ eroe di quel racconto e allora perché non rileggerle da grande ( mentre magari chissà, nel frattempo la leggi ad un tuo figlio) e capire se Tu sei diventato quel eroe che tanto stimavi.
In questo ci aiuta il nostro artista, fumettista, illustratore, insomma di grande personalità Max Frezzato, un uomo che ha fatto del suo dono un vero insegnamento per chi lo sa cogliere.
Se ci pensiamo un tempo scrivevano la mitologia greca, adesso per fortuna abbiamo i fumettisti.
Tra le mie opere preferite rimane l’ Immortale, Opera bella, potente e sicuramente a tratti, angosciante, ma più di tutto e soprattutto profonda.

Un buon fumetto è ancora una favola per adulti, quei veri adulti che sanno rifugiarsi in una favola da bambini.