La gente della notte, la musica, i pensieri

…E poi incontri un amico per strada che sono le 02:00 di notte. Fai dei discorsi rilevanti, sulla vita, la famiglia, l’egoismo, la fantasia e la realtà. Ti sposti di un metro da i pensieri convenzionali, perché sai che adesso si può. Non sei matto o, almeno, lui è come te e ti senti inequivocabilmente in sintonia. Ti sembra tutto più chiaro, nonostante il buio. E le idee diventano stelle che si calano nell’oscurità come fossero eterne verità. Poi, tornando a casa, pensi a questo giorno passato e lo confronti con tutti gli altri. In apparenza ti sembra lo stesso di sempre, ma sai che questo piccolo profumo di vita appena percepito  ti potrà cambiare. Ti serve il coraggio dei giorni migliori, allora ti connetti su youtube o metti il tuo cd preferito. Cerchi la canzone che ti rappresenta, quella che non sentivi da un po’. Poi, ascoltandola, ti rendi conto del tempo che è passato dall’ultima volta che sei stato così bene con te stesso. Allora ci prendi gusto e continui nel viaggio introspettivo, mentre le ore passano inesorabilmente. No, non vai a dormire subito. Hai paura che quest’intimità che sembrava persa, potrà finire al tuo risveglio. Allora diventi geloso di ogni attimo vissuto e ad un tratto ti senti un cantautore. Ora diventi anche un po’ egocentrico e credi di aver scritto frasi del tipo “ti direi le cose che non ho mai detto”; “un drogato è soltanto un malato di nostalgia”; “…ed ogni cicatrice è un autografo di Dio, nessuno potrà vivere la mia vita al posto mio…”; ”cerco gli occhi di chi parte, di chi si ferma e chi va in fretta, la sincerità nell’arte…” e così via… Poi, quando il tuo entusiasmo starà per finire, chiuderai gli occhi e sorriderai. Sì, hai appena vissuto uno dei quei momenti che ti fanno gridare: “vale la pena vivere!!!”. Sì, non sei normale. Ma almeno sei orgoglioso di aver scritto i tuoi pensieri, di averli resi vivi oggi come fosse stato ieri… E continui a sognare, bruciando la notte nell’anima con l’ultimo pensiero prima di dormire… “Troverò mai questa brace?” Caro amico mio, se fossi stato io, ti avrei augurato di trovare pace. Ma visto come sei, alzerò la musica e sarò per sempre il tuo DJ.

Buona notte anime perse!!!

Gente della notte – Jovanotti

LEAVE A REPLY

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.