Una vita Tra le nuvole, sognando Into The Wild

Avere tutto, avere niente. Avere qualche cosa che non mente, avere se stessi. Non avere altro. Ma cosa importa. Non è abbastanza?

<Non ho niente a nome mio>

“Non importa, sei una persona; prima o poi avrai una vita, un lavoro, un reddito!”

<Non ho neanche il mio nome a nome mio cosa vuole che le dica?>
E poi…

<Se non volessi avere niente? Se volessi essere povero?>
“Saresti comunque la tua fidejussione…”
<Scusi direttrice, io tifo la Juventus, ed ho deciso che sarà l’unica parola che comprenderà la J nel mio vocabolario…>
“Se vuole avere un mutuo deve garantire qualcosa!”
<Se vuole avere qualcosa mi deve dare la possibilità di averlo.>
“Non è così che funziona.”
<Lei non crede ce la farò?>
“A me non interessa credere, noi siamo una banca, abbiamo bisogno di certezze.”

<Io credo in me stesso, ho buone idee e la convincerò…>

“Non deve convincere me, ma l’istituto creditizio!”

I fatti sopra esposti si rivolgono ad eventi realmente accaduti, un po’ romanzati, ma comunque successi. Poi ho visto un film Tra le nuvole con George Clooney. Poi ne ho visto un altro Into the Wild con uno qualunque e, in entrambi i casi, ho capito il valore della mia esistenza.

Indipendentemente dalla realtà di questa vita, povera o ricca che sia, la mia identità ha comunque un peso specifico. Non è espressa in Kg, tanto meno in €. È espressa semmai nella ricerca di uno Spirito Maestro. E non conosce un’unità di misura diversa da quella del giorno dopo.

Esatto.

Il giorno dopo.

Perché il giorno prima, qualunque esso sia, non è altro che una promessa.

La realtà e vorace, insaziabile e si nutre della praticità del fatto.

Le parole non servono a nulla.

I sogni sono soltanto illusioni.

Ciò che resta è un’avventura, da vivere, da compiere, da realizzare, da condividere, da URLARE.

Ciò che resta è un Bunjee Jumping.

Un volo sospeso nel vento, con l’elastico della morale che serve solo a farti male.

Allora, anche se mi provoca fatica, occorre ammettere la verità.

La colpa non è della crisi, della banca o della fatalità.

La colpa è solo mia se vivo ancora tra le nuvole e non sono into the wild.

Avere tutto, avere niente. Avere qualche cosa che non mente, avere se stessi. Non avere altro. Ma cosa importa. Non è abbastanza?

Già, non esiste ricchezza paragonabile al CORAGGIO DI AVERSI

LEAVE A REPLY

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.