Ecobonus 110 per cento: vale per tende da sole e schermature solari

0
132

Schermature solari e tende da sole, grazie al Decreto Rilancio, sono incluse nell’ecobonus del 110 per cento se hanno l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica dell’edificio. Se il bonus tende portava l’agevolazione fiscale al 50 per cento grazie alla Legge di Bilancio, la detrazione è diventata più del doppio grazie al decreto datato 19 maggio 2020. E’ naturalmente necessario rispettare i parametri imposti dall’ecobonus e le spese devono essere state sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Ci sono alcune condizioni da rispettare per poter usufruire dello sconto fiscale del 110 per cento. Prima di tutto, l’immobile deve esistere, essere quindi presente nel catasto, e si deve essere in regola con i tributi. L’acquisto e l’installazione della schermatura solare e della tenda da sole deve essere effettuato insieme a uno degli interventi di efficientamento energetico richiesti dalla normativa sull’ecobonus: coibentazione termica dell’edificio, installazione di impianti di riscaldamento e raffrescamento con requisiti di alta efficienza in condominio, installazione di caldaie ad alta efficienza per le unità immobiliari indipendenti che siano anche l’abitazione principale del contribuente, installazione di pannelli fotovoltaici con cessione dell’energia in eccesso. Infine, i lavori devono permettere all’immobile di guadagnare due classi energetiche almeno. Il risultato deve essere scritto nell’Ape, l’Attestato di partecipazione energetica, che può essere stilato soltanto da un tecnico abilitato. L’Ape deve avere i risultati pre e post interventi.

Ecobonus: quali schermature solari sono ammesse

Non tutte le schermature solari e le tende da sole sono ammesse nell’ecobonus. Devono innanzitutto garantire la protezione dai raggi solari e dal riscaldamento solare. Quindi, la schermatura solare dovrà essere rivolta a est, ovest o sud, quelle esposte a nord non sono ammesse. Dovrà essere applicata all’esterno e integrata al serramento. Dovrà avere una copertura retrattile e orientabile.

Per poter accedere al bonus, sarà necessario allegare la documentazione che certifichi la schermatura solare, espressa in gTot (unità di misura della trasmissione della luce solare). Le tende da sole e le schermature solari dovranno avere un fattore gTot uguale o inferiore allo 0,35, certificato da un ente, con marchiature CE da parte del produttore.

L’Ape sarà invece sufficiente per attestare il miglioramento della classe energetica. Sul sito dell’Enea sono presenti strumenti validi per la valutazione del risparmio energetico conseguito tramite interventi di riqualificazione energetica degli edifici.