Il Castello di Poreta di Spoleto riapre al pubblico

0
928
CASTELLO DI PORETA 1

IL CASTELLO DI PORETA: L’ESPERIENZA DEL GUSTO TRA GIOCHI DI LUCE

Riapre al pubblico con un nuovo aspetto lo storico Castello di Poreta, luogo indubbiamente suggestivo che si affaccia sulla valle Umbra dal XIV secolo. Il progetto di architettura d’interni, realizzato dall’architetto Melissa Giacchi in collaborazione con Walter Sbicca Studio, riqualifica la location del ristorante (aperto dal 15 Maggio 2015) grazie a una rilettura del tutto particolare degli ambienti.

Posto sulla cima di un pendio a 470 metri di altitudine, il medievale Castello di Poreta si presenta oggi come un recinto di forma poligonale quasi interamente conservato. Fornito di due entrate – la prima verso valle, in direzione del sottostante borgo abitato, la seconda a mezza costa e prossima alla Chiesa di Santa Maria della Misericordia – il Castello conserva, all’interno delle alte mura, un uliveto secolare disposto a terrazze, dove ancora si scorgono le rovine di antiche abitazioni.

Nel corso dei secoli il sito ha subito diverse modifiche, anche a causa dei molteplici terremoti che colpirono la zona. Nell’odierna ristrutturazione lo spazio viene reinterpretato secondo giochi di luce, lumi di candela, specchi, toni di grigio e oggetti d’arredo dal sapore inedito, rivelando un forte spirito di ricerca che prende spunto da diverse esperienze artistiche e dal cinema. Grandi proiezioni di pellicole in bianco e nero accompagnano pranzi e cene a base di piatti biologici realizzati con i prodotti dell’Orto Biologico Ariel di Foligno (PG): una cucina volta alla semplicità, alla riscoperta dei sapori locali e allo studio delle materie prime.

Le immagini surreali sparse in tutto l’ambiente creano un habitat ideale per le serigrafie di animali di stampo fiabesco sugli arredi. I grandi specchi dai tagli distorti e dal gusto espressionista arricchiscono lo spazio giocando sui volumi e sui riflessi di luce che irradiano le sale.

Le classiche abitudini conviviali si ribaltano: tutto si gioca sull’esperienza, vera e propria scintilla dell’intera progettazione. Il ristorante diventa il luogo ideale per ospitare coppie o gruppi numerosi nella grande tavola rotonda posta al centro della stanza ricavata nell’ex sagrestia dell’adiacente chiesetta, quest’ultima caratterizzata da un’architettura di stampo settecentesco che ne modifica l’originaria impronta medievale.

La nuova gestione è affidata ad Ariel Impresa Sociale (Foligno, PG), che anticipa la notizia della prossima ristrutturazione delle stanze dell’albergo e della terrazza esterna. Il Castello sarà inoltre la cornice di eventi culturali e musicali.

www.castellodiporeta.com

 

 

Carla Capodimonti

Castello di Poreta

Web Site: www.castellodiporeta.com
Facebook: Castello di Poreta