Le 8 mete sciistiche, e non solo, nell’Appennino Tosco-Emiliano

0
203

 

Sei uno sportivo o semplicemente ami la vita ad alta quota? Noi di Fil Rouge ti consigliamo 8 località sciistiche da considerare per la tua Settimana Bianca!

 

Le Polle (Cimone): Raggiungibili direttamente da Riolunato, Le Polle sono situate sul versante nord-occidentale del Monte Cimone, a 1280 m di altezza. È una località in costante crescita, con scuole di sci, hotel, noleggi di attrezzatura e negozi di sport. Tutte le località sciistiche del Cimone sono collegate tra loro, e qui in particolare l’accesso al comprensorio è reso facile e comodo dalla presenza di una seggiovia a 6 posti di ultima generazione. Proprio in questa stazione è stata recentemente inaugurata la nuova pista nera dedicata al campione olimpico Giuliano Razzoli, dove non è raro poter assistere all’allenamento del campione.

Valdiluce (Abetone): La ski destination di fascino unico, circondata dalle montagne più famose dell’appennino toscano e punta di diamante del comprensorio sciistico toscano dell’Abetone.

Situata a 1500 mt sul livello del mare, Valdiluce è raggiungibile con facilità sia dalla Toscana che dall’Emilia-Romagna ed è ugualmente appetibile per chi, dalle regioni del centro Italia, desidera sciare in un contesto unico.

Corno Alle Scale (Lizzano in Belvedere): Sport invernali per tutti e a tutti i livelli, calda ospitalità e piacevoli momenti di svago, folklore e relax. E’ ciò che offre il Corno alle Scale, la rinomata stazione di sci bolognese scelta negli anni scorsi dal campione Alberto Tomba come sede per i suoi allenamenti. La stazione si presenta come una sorta di grande anfiteatro naturale che si estende a ventaglio dai 1945 metri del Corno alle Scale fino al Lago Scaffaiolo. Un’area attrezzata con spine, gobbe, rail, curve paraboliche e salti di differenti livelli è a disposizione dei sempre più numerosi amanti dello snow board, mentre gli ospiti più piccini possono liberare la propria vitalità nel coloratissimo mondo dei giochi gonfiabili del Baby Park.
Integrano l’offerta due anelli per sci di fondo, uno dei quali per sciatori esperti, l’altro anche per principianti.

Schia – Monte Caio: Perla turistica del territorio comunale di Tizzano Val Parma è Schia: situata alle pendici del Monte Caio, che, con le sue cime comprese tra i 1.200 e i 1.584 mt. d’altitudine, è senza dubbio uno dei più rilevanti massicci montuosi, ed è stato più volte definito il più bello fra tutti i monti dell’Appennino Parmense; ricco di boschi, fontane e spunti panoramici di rara e meravigliosa bellezza.
 A meno di un’ora da Parma, l’area sciistica, dotata di un moderno impianto di innevamento programmato, oltre che per sci alpino e snowboard è particolarmente indicata per lo sci escursionistico e per il fuoripista, ma vi è comunque la presenza di alcuni percorsi praticabili mediante sci nordico

PratoSpilla: Stazione sciistica e turistica del Parmense, nel comune di Monchio delle Corti, a 1.350 metri di quota. Bella da visitare in ogni stagione. Vicina al passo del Lagastrello (al confine tra le province di Parma, Reggio Emilia e Massa Carrara), PratoSpilla, in alta Val Cedra, è il punto di partenza ideale per escursioni e trekking nel Parco regionale dei Cento laghi, oltre che spettacolare porta d’ingresso del Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Tutto intorno è il regno dei laghi, come il Verde, il Ballano, il Palo e lo Squincio. In alto svetta la linea del crinale: un balcone naturale dove il panorama si estende dal Golfo della Spezia alla catena alpina. Per chi arriva lassù, a 1800 metri, lo spettacolo è unico: vista sul mare, a un passo dal cielo.

Pian Del Falco (Cimone): Pian del Falco è perfetto per principianti, bambini e per famiglie alle loro prime esperienze sulla neve. Una volta arrivati potrete procurarvi tutto il necessario al noleggio o al negozio di sport, e iniziare la vostra avventura con uno dei maestri federali della scuola sci. E poi salire con lo skilift o divertirvi allo snowpark, gestito dall’esperta crew. La sera potrete rigenerarvi nel vicino hotel con annesso ristorante. Pian del Falco e Sestola sono collegate da una pista rossa e da una strada chiusa sulla neve, percorribile a piedi o con l’aiuto di ciaspole.
Per l’ampiezza e la bellezza del panorama che è possibile osservare da qui, Pian del Falco è conosciuto anche come “il balcone dell’Appennino”.

Zum Zeri-Passo Due Santi:  La neve che si specchia nel Mare Ligure. Dalle piste da scii è possibile vedere il Golfo di La Spezia, le Isole delle 5 Terre e la vicina Corsica. La stazione sciistica ZeriSki ha piste che si sviluppano per 12 km fino ad arrivare a 1600 mt di altitudine. Dalle divertenti e tranquille piste per principianti all’adrenalinica pista nera il “Cinghiale” L’impianto comprende un fantastico Campo Scuola e 600 mt di Snow Park. Inoltre Zum Zeri-Passo Due Santi sta diventando non solo un punto di riferimento per gli appassionati di sci e di montagna ma anche, per tutto il resto dell’anno, il punto di orientamento per il tempo libero, per i giovani, raduni di moto e auto, feste, turismo gastronomico, sagre, fiere e per tutte quelle iniziative che vedono protagonista uno stretto rapporto con la natura incontaminata.

Doganaccia 2000 (Cutigliano): Il comprensorio sciistico della Doganaccia si snoda su circa 15Km di piste di discesa. Il campo scuola, ritenuto il più bello e vario della Montagna Pistoiese, è servito da un tapis-roulant gratuito di 60 metri l’ideale per i primi approcci a sci e snowboard e da uno skilift (Campo Scuola) di 800 metri e si adagia su un dislivello di circa 120 metri. Lo skilift Faggio di Maria serve, oltre all’omonima pista, la Direttissima, la parte bassa della Chierroni, la Panoramica lunga quasi 4 km. Il secondo troncone della Funiviadalla Doganaccia alla Croce Arcana (attualmente in manutenzione) permette la fruizione di numerose zone fuori pista all’interno dell’area sciabile, del primo tratto delle piste Direttissima e Faggio di Maria, e delle piste Angela e Panoramica. Il percorso di sci alpinistico, che collega la Croce Arcana al Monte Cornaccio (Corno alle Scale – Rifugio Duca degli Abruzzi – Lago Scaffaiolo), è raggiungibile con la funivia Doganaccia-Croce Arcana (attualmente in manutenzione), oppure percorrendo i tracciati segnalati. Un altro tratto molto suggestivo è la Strada Romea verso Capanno Tassoni. Tutti i tracciati sono percorribili sia con gli sci d’alpinismo che con le ciaspole. È consigliabile sempre verificare le condizioni nivo-meteorologiche prima di affrontare questi percorsi.