Belen Rodriguez intervista esclusiva per Fil Rouge | Anno 1 N. 1

0
421

Nasce Fil Rouge, un magazine trimestrale a carattere culturale di arte, moda, spettacolo, musica, benessere, fashion, scienza, architettura… In questo primo numero intervista esclusiva a Belen Rodriguez, la Iena Mauro Casciari, la vincitrice di Miss Teenager 2008 Martina Perrucci, Angela Acciarino e direttamente da X-Factor Annalisa Baldi

VERTIGINE

di Nicola Angione – nicola.angione@gmail.com

Uno sguardo rivolto al cielo, uno alla terra…
Una mano impugna la penna e l’altra pronta a scattare emozioni.
Un fil rouge, un pensiero, un’anima sospesa nel vento.
Un aquilone, un’Idea…

In equilibrio si sta scomodi.
La calma piatta, il mare fermo, le stesse giornate, la routine
La costanza, la stessa stanza, le stesse facce…

Voltate pagina e ricominciate.
Togliete ciò che vi sembra familiare, buttatevi su una canzone nuova.
Accendete i sorrisi che sembravano spenti, solcate il tramonto con lo sguardo, seguite le onde…
Le orme dei passi su una spiaggia deserta, il giro di luce di un faro…

Provate con l’Adrenalina.
Lassù, ovunque ci sia un motivo per essere al di sopra…
Lassù, perché guardare l’infinito protrae la vita verso i sogni…

Ora, proprio adesso, guardate giù…

Uno sguardo rivolto al cielo, uno alla terra

Se c’è vertigine c’è brivido…

Lasciatevi andare…


IL FILO ROSSO

di Learco Tamburini – learcot@gmail.com

Il filo rosso è il racconto di una storia che non si può scrivere in questo secolo, su questo pianeta. Siediti e ascolta, come facevi da bambino.

Il filo rosso è dentro una multipla grigia con l’impianto a metano.
Parole su parole su progetti di sogni e disegni sulla sabbia, al quadrato diviso due.

Il filo rosso è quel che resta della notte, del poco sonno messo insieme per sopravvivere.
E di giorno torna la sensazione di un sogno ricorrente. Solo immagini, come in un film muto.

Il filo rosso è la fune stesa e percorsa da Neve fra le montagne. Equilibrio.
Mentre leggevo era d’inverno. E l’amore che unisce, lo immaginavo così.

Il filo rosso è la musica e le parole, fuse insieme come la pietra e il fuoco. Scende a valle e non si ferma mai, neanche quando incontra il mare. Poi è morto Rino Gaetano. Ma per noi vive ancora.

Il filo rosso è la ragione del viaggio e del viaggio è il senso. Non sempre la distanza migliore fra due punti è una linea retta.

Il filo rosso è quello che avete tra le dita, è la mappa delle linee delle vostre mani.
Oggi vorrei conoscere le vostre storie, i vostri scatti.
Sono sicuro che il prossimo fil rouge sarà ancora più vostro.

LEAVE A REPLY

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.