Cucina e tradizioni culinarie di San Gimignano

Si sa quando si sta bene in un posto e se ne ammira la sua bellezza se ne vuole anche gustare la sua bontà.

San Gimignano è un borgo meraviglioso da gustare, paesino ricco di cultura, storia, tradizione e cose buone da mangiare. Scopriamo insieme tutte le sue specialità.

L’ingrediente rappresentativo di San Gimignano è senz’altro lo zafferano.

Non da meno :

  • il salame al mirto;
  • la soppressata, aromatizzata con pepe, noce moscata e scorza di limone;
  • la finocchiona;
  • il prosciutto toscano servito su pane sciocco – non salato;
  • lo Zafferano
  • la Vernaccia, buonissimo vino tipico del posto
  • Lo Zafferano:                                                                                                                      Prodotto conosciuto sin dall’ antichità, oggi a denominazione di origine protetta. Lo zafferano è un estratto dalla pianta del Crocus Sativus, pianta prodigiosa secondo la tradizione, la cui produzione locale e commercializzazione è molto ben documentata fin dalla fine del Duecento a San Gimignano. Questo aiutò ad arricchire molte famiglie del paese, le stesse che si costruirono le Torri caratteristiche del paese, come testimonianza del loro prestigio e benestare. Il mercato dello zafferano all’ epoca non era solo al fine gastronomico, l’uso dello zafferano era infatti vario: come tintura per la lana e dei tessuti, e come colore nelle pitture.
Prodotto carissimo costituì un elemento importante nel successo dei mercati sangimignanesi dell’ epoca. Ricercato e pregiato per la laboriosissima lavorazione, lo zafferano di San Gimignano  è coltivato con metodi genuini escludendo l’ uso di pesticidi e prodotti chimici  in tutta la sua lavorazione, coltivazione, essiccazione e conservazione.
Lo Zafferano di San Gimignano s’ identifica con il marchio ARSIA ed è un prodotto di altissima qualità come attestano le ripetute analisi, tanto che sono in corso le procedure per il riconoscimento I.G.P.
Altri cibi tipici sono sicuramente i salami, i formaggi e ancora le bruschette, non da meno l’ Olio extravergine di oliva, tra i dolci migliori sicuramente c’ è lo Zuccotto allo zafferano, dolce di pan di spagna preparato con panna fresca e macedonia di canditi, con cioccolato fondente e zafferano di San Gimignano.
Ma se a farvi compagnia dovrà esser un buon bicchiere di vino, impossibile non parlare della Vernaccia di San Gimignano.
Il paese è infatti celebre per la Vernaccia di San Gimignano, un vino bianco molto pregiato.
Il primo del nostro Paese a ricevere la denominazione DOC!

Noto già a partire dal Trecento – Dante lo nomina nella sua Commedia, questo vino spettacolare si caratterizza per il colore giallo paglierino e per uno spettro aromatico molto ampio.

Puoi scoprirne di più visitando il Museo del vino e della Vernaccia, che è ospitato nella villa della Rocca di Montestaffoli.