Il Medioevo a San Gimignano

La manifestazione dei “Cavalieri di Santa Fina” nasce nel 1993, ma le sue origini da cui nasce questa tradizione sono ben più antiche.
Siamo nel lontano 1253, per esattezza il 12 Marzo 1253 quando una giovinetta fu colpita da una grave malattia.
Attraversò un lungo calvario e mostrò  per tutto il tempo una grandissima fede e spiritualità diventando così simbolo per moltissimi cristiani di grande fede, ancora tutt’ oggi con il suo nome onora Fina dei Ciardi e ne è diventata compatrona di San Gimignano. Dopo la sua morte sulla tavola di quercia dove giaceva nacquero delle gialle viole, oggi presenti anche sulle mura di San Gimignano, le così dette Viole di Santa Fina.
La giovinetta morì in odore di santità, l’odore di santità sta a indicare un odore gradevole che promana dai cadaveri e la cui origine è sconosciuta. La Chiesa lo considera spesso un segno di santità.                                                               
Questo l’ evento che inebria la piazza di san Giminiano ogni anno a Giugno, il tradizionale appuntamento con I cavalieri di Santa Fina, una manifestazione medievale celebrata all’ interno del centro storico del paese.
“I Cavalieri Di Santa Fina”, con l’associazione che fin dal 1993 s’impegna a organizzare l’evento, si dedica in particolare alla rievocazione della tradizione cavalleresca prendendo spunto dalle battaglie di Montaperti (1260) e di Capaldino (1289), delle quali possiamo leggere in documenti antichi.

 

Ecco i nostri contatti, per chiedere ulteriori informazioni sulla nostra attività, eventi, richieste di intervento e preventivi.

“Associazione I Cavalieri di Santa Fina”

c/o Associazione Proloco – Piazza Duomo, 1 – 53037 San Gimignano (SI) – Italia

e-mail: info@cavalieridisantafina.it

Per segnalazioni e contributi per il sito contattare il webmaster all’indirizzo webmaster@cavalieridisantafina.it