Sinalunga

0
103

Sinalunga è un antico borgo è diviso in due zone, Sinalunga Paese e Pieve di Sinalunga, rimaste perlopiù inalterate nel tempo e comode da visitare sia a piedi che bicicletta.
Il nome della cittadina deriva dal latino ab Sena longam, poiché Sinalunga era il luogo più distante da Siena nel territorio da questa controllato.

COSA FARE

Per tutti gli amanti della natura Sinalunga propone percorsi comodi intrecciati nel verde, da svolgere sia a piedi sia in bicicletta, che donano allo sguardo del viaggiatore spettacoli unici. Mentre siete in giro non dimenticatevi di fermarvi in una delle tante botteghe artigianali o dei tanti locali di cucina tipica per vivere i sapori autentici di questa terra. Sinalunga infatti, oltre che per le proposte artistiche e culturali, è anche famosa per essere il luogo originario della carne Chianina. Nelle trattorie e nelle fattorie storiche è infatti possibile assaporare i prodotti e i sapori di un tempo, soprattutto in riferimento ai salumi di Cinta senese, ma anche il famosissimo Aglione della Valdichiana.

Bettolle, una delle pittoresche frazioni di Sinalunga, ha origini antichissime, quasi certamente Etrusche, in quanto nella zona sono stati rinvenuti numerosi reperti archeologici. Se volete fare un piccolo tour di Bettolle non potete perdervi di certo la Chiesa di San Cristoforo, dove al suo interno è possibile ammirare la Cappella del Crocifisso, decorata da un gruppo di 12 formelle realizzate dallo scultore Nando Canuti (autore tra l’altro del Presepe di Greccia) a rappresentanza dei “Fioretti di San Francesco”.

COSA VEDERE

Tra le cose da non perdere suggeriamo la Chiesa di Santa Maria delle Nevi in Piazza Garibaldi, contraddistinta da uno stile barocco dovuto ai restauri avvenuti nel Settecento. All’interno della Chiesa, sull’altare maggiore, c’è un dipinto su tavola che rappresenta la Madonna con il bambino ed è attribuito a Benvenuto di Giovanni. Sulla parte sinistra è collocato un piccolo bassorilievo che raffigura la Madonna con il bambino ed angeli e probabilmente appartiene alla scuola senese del quattrocento.

Altro punto di interesse è senz’altro il Palazzo Pretorio, costruito nel XIV secolo, in passato sede dell’autorità civile. Oggi è possibile vedere gli stemmi del Podestà dell’epoca relativa alla Repubblica di Siena e dell’epoca medicea. Un elemento che attrae la curiosità di molti turisti è costituito dalla parte destra del portale principale, dove c’è una gogna in cui i malviventi venivano legati e scherniti pubblicamente.

Il Teatro Ciro Pinsuti è ritenuto uno dei teatri più belli ed eleganti della Toscana meridionale ed offre una ricca stagione di spettacoli, proposte interessanti nel caso in cui vogliate fermarvi la sera in questo borgo.

Infine, una visita a Rigomagno è d’obbligo, fondata sul Colle degli Ulivi, sede di un castello fortificato e borgo divenuto celebre per l’olio di oliva di eccellente qualità, che qui potrete acquistare per avere un saporito souvenir toscano.

EVENTI A SINALUNGA

Vuoi conoscere i principali eventi a Sinalunga? Mettiti comodo: questa sezione raccoglie tutte le più importanti manifestazioni che si svolgono durante l’anno.

La Fiera alla Pieve è il culmine dei festeggiamenti che vengono effettuati a Sinalunga in onore della Madonna del Rosario. Questi festeggiamenti si svolgono alla Pieve di Sinalunga (ovvero la parte del paese ai piedi del colle ove sorge l’agglomerato medievale), cominciano la prima domenica di ottobre, raggiungono l’apice con il fierone del martedì successivo, e si concludono la domenica seguente. Nel VII e VII secolo d.C. centinaia di pellegrini del centro Italia si recavano in ottobre presso la chiesa della Pieve, la Pieve di San Pietro ad Mensulas, dove potevano adorare la Madonna del Rosario. Al loro seguito, giungevano anche alcuni macellai, che si operavano per rifocillare i pellegrini stanchi. Il loro piatto forte era la porchetta, che da allora è diventato il simbolo pagano della Fiera alla Pieve, il tradizionale cibo consumato oggi passeggiando per la fiera stessa.

La Fiera dell’Agricoltura è un evento dedicato al territorio ed ai suoi prodotti e si è sempre più raffinata valorizzando al meglio il prodotto per d’eccellenza quale è la Razza Chianina nella sua zona d’origine. L’Associazione “Amici della Chianina” ha iniziato il percorso che poi è stato condiviso dal 2016 con l’Amministrazione comunale di Sinalunga e dal 2017 con le Amministrazioni dei Comuni della Valdichiana Senese ed Aretina in cui sono presenti produttori ed aziende legati alla razza Chianina e non solo.

Dal 2016 la Fiera si svolge negli spazi della Stazione Ferroviaria di Sinalunga dove gli allevatori aderenti portano in mostra vari capi di chianine e dove l’Associazione organizza uno spazio culturale per Convegni e dove, a cura dell’Associazione Culturale Astrolabio, si svolgono attività diverse come la presentazione di libri e rappresentazioni storiche come La Veglia Contadina. All’interno della Fiera Gli amici della Chianina si occupano della valorizzazione e diffusione della tradizione contadina in tutte le sue forme anche con  incontri gastronomici a base della prelibata carne chianina.

Bar La Stazione | Sinalunga (SI)

Bar la Stazione, Sinalunga (SI) Il Bar La Stazione, situato all’interno della stessa, è dotato di un ampio salone con stucchi affrescati di fine ‘800, di...

Sinalunga | Cosa Fare | Cosa Vedere | Eventi

              Cosa fare, cosa vedere, eventi e cucina a Sinalunga               Cose da...