Mangiare a Napoli: i ristoranti stellati da provare nella città partenopea

0
97

Mangiare a Napoli. In una città come Napoli esistono molti ristoranti stellati. Sono tantissimi quindi i ristoranti premiati dalla prestigiosa guida Michelin dove provare una esperienza gastronomica indimenticabile.

Ecco i ristoranti stellati dove mangiare a Napoli

Ristoranti stellati dove mangiare a Napoli: Il Comandante

Il Comandante (1 stella Michelin) in via Cristoforo Colombo 45, è un ristorante dalla “creatività sofisticata”, raffinata nella presentazione delle sue pietanze, semplice ed essenziale. Situato all’ultimo piano dell’avveniristico albergo Romeo, vanta di una vista mozzafiato sul golfo di Napoli. Le sue specialità sono l’assoluto di gambero rosso, candele spezzate con genovese di manzo e tonno e infine la torta ricotta e pera. Lo chef è Salvatore Bianco. Prenota un tavolo a Il Comandante

Ristoranti stellati dove mangiare a Napoli: Palazzo Petrucci

Palazzo Petrucci (1 stella Michelin), è un ristorante stellato caratterizzato da un’eleganza dal sapore decisamente minimalista. La cucina ha un sapore locale, sebbene i sapori delle pietanze siano comunque rivisitati ed esaltati da un personalissimo tocco di originalità. Le specialità in menù da segnalare sono: paccheri ripieni di ricotta con ragù napoletano, la triglia al gratin con cuore di provola, insalatina e yogurt e, dulcis in fundo, stratificazione di pastiera napoletana. Prenota un tavolo al Palazzo Petrucci

Ristoranti stellati dove mangiare a Napoli: Veritas

Ristorante molto accogliente, seppure arredato in stile minimale, con ottimo servizio. Lo chef presenta i sapori napoletani, rielaborandoli in maniera semplice ma efficace, facendo gustare ai clienti la tradizione culinaria partnenopea ma su piatti fantasiosi.

Anche per questo ristorante la valutazione Michelin è di una stella, è aperto solo a cena, escluso la Domenica che vi si può pranzare.

I prezzi dei pasti vanno per un menu dai 57 ai 90 €, mentre alla carta tra i 47 e gli 85 €. Prenota un tavolo da Veritas