Etichette Rfid passive: usale per monitorare la temperatura

0
336

Con le etichette Rfid passive è possibile anche monitorare le temperature di dispositivi, attrezzature, macchinari, armadi, strutture e cavi. Le etichette intelligenti flessibili e termosensibili possono essere applicate a qualsiasi superficie. La larghezza di banda è conforme a Iso 18000-63/64 ed Etsi, non richiede né energia né manutenzione. Sono alimentate, quando necessario, da letture Rfid Uhf compatibili.

Le etichette Rfid passive sono a disposizione in una serie di materiali, con varietà di adesivi per aderire alle superfici, che queste siano ruvide, lisce, verniciate a polvere, piane o curve. Tra le possibili applicazioni, oltre al monitoraggio ambientale, c’è il monitoraggio di materiali e attrezzature, il monitoraggio della catena del freddo, il monitoraggio dei data center, la raccolta di dati ai fini della manutenzione e della sicurezza, il monitoraggio di serre.

Tante applicazioni, dunque, a conferma di come le etichette Rfid (Radio frequenza integrata digitale) siano utilissime in molti campi e per molte operazioni. Ricordiamo che il funzionamento è molto semplice e anche il prezzo è contenuto. L’Rfid viene utilizzato anche sulle autostrade e per le merci. Facilita il mantenimento in ordine di un magazzino, ma serve anche per la vendita al consumatore finale.