A Foligno arrivano i Massimo Volume, per una delle molto attese tappe del tour che fa seguito al nuovo album ‘Il nuotatore’ e che prende il via oggi da Bologna. 

Per la stagione ‘Re: play’ è il concerto di punta che si terrà all’Auditorium San Domenico il 21 marzo. Anche nel tradizionale Spazio Zut sono però in programma altri due live sempre in linea con la programmazione musicale dello spazio culturale cittadino: la folk singer americana Josephine Foster (28 febbraio) e la coppia Valeria Sturba e Vincenzo Vasi con il progetto OoopopoiooO (13 aprile)

FOLIGNO – Un ritorno sulle scene importante e molto atteso è stato quello dei Massimo Volume, una band colonna della musica italiana, una vera e propria leggenda. Dopo aver pubblicato il primo febbraio scorso un nuovo album, ‘Il nuotatore’, avviano il tour il 20 febbraio dalla loro Bologna. Dal vivo e per la prima volta nei teatri italiani. Ma una delle richiestissime e molto attese tappe sarà anche a Foligno con la rassegna ‘Re: play’ che si è aggiudicata quello che si preannuncia come un concerto da non perdere. Appuntamento il 21 marzo (ore 21.30) all’Auditorium San Domenico per un evento in collaborazione, tra gli altri, con Parterre (la nuova ATI che si occupa della gestione di alcuni spazi cittadini) e Rock’in Umbria.

La stagione musicale 2018-2019 ‘Re: play’, organizzata dallo Zut di Foligno, dopo gli appuntamenti di fine 2018 – tra gli altri ricordiamo l’arrivo di William Basinski, Baby Dee e Daniel Blumberg con Billy Steiger – propone per il 2019 nel più tradizionale e intimo Spazio Zut, e prima del concerto dei Massimo Volume, ancora un appuntamento di livello internazionale con protagonista Josephine Foster, una delle musiciste folk più interessanti oggi in circolazione, per il suo ‘Faithful Fairy Harmony Tour’ (28 febbraio, ore 21.30). Ed inoltre, per il 13 aprile, in arrivo il progetto OoopopoiooO con la coppia Valeria Sturba e Vincenzo Vasi ancora impegnata a riscrivere cent’anni di elettromagnetismo (concerto in collaborazione con Young Jazz).

Tra conferme, novità e ottimi riscontri di pubblico la nuova stagione di concerti 2018-2019 organizzata dallo Zut di Foligno prosegue quindi la sua interessante programmazione con ‘Re: play’ – una rassegna di concerti e di buona musica dal vivo con performance di artisti nazionali e internazionali – sia nel consueto spazio culturale di corso Cavour che in altre location come l’Auditorium San Domenico.

Massimo Volume

E sarà proprio l’Auditorium San Domenico ad ospitate i Massimo Volume il 21 marzo prossimo alle ore 21.30. A sei anni di distanza da ‘Aspettando i barbari’, la band bolognese è ritornata con un nuovo album, ‘Il nuotatore’, il primo realizzato “in trio” dal nucleo storico della band (Egle Sommacal, Emidio Clementi, Vittoria Burattini). Per il tour de “Il nuotatore” con loro sul palco è stata annunciata anche la bravissima Sara Ardizzoni (Dagger Moth).

Un ritorno che porta con sé anche un carico di novità: il nuovo album infatti è uscito per 42Records, una delle più importanti etichette indipendenti italiane (I Cani, Cosmo, Colapesce, Andrea Laszlo De Simone,  Any Other, Giardini di Mirò e tanti altri) e il booking è curato da DNA concerti. Un binomio collaudato e che darà vita a un tour che per la prima volta porterà i Massimo Volume a calcare i palchi di alcuni dei più prestigiosi teatri italiani.

I Massimo Volume si sono formati nel 1991 a Bologna e hanno all’attivo sei dischi: Stanze (Underground records, ’93); Lungo i bordi (Wea, ’95); Da qui (Mescal, ’97); Club Privé (Mescal, ’99); la colonna sonora sonora del film Almost blue (Cecchi Gori 2001) di Alex Infascelli e il live Bologna nov. 2008 (Mescal, 2009), Cattive Abitudini (LA Tempesta, 2010), Aspettando i barbari (La Tempesta, 2013). Nel 2008 per il Museo del cinema di Torino hanno rimusicato il film La caduta di casa Usher di Jean Epstein più volte,  in seguito, portato anche in tour.

Prevendite disponibili qui: www.diyticket.it/events/Musica/1912/massimo-volume

Josephine Foster

Torna in Italia la sirena del folk americano per presentare i brani del suo ultimo e bellissimo album. Josephine Foster sarà anche a Foligno giovedì 28 febbraio alle ore 21.30 nello Spazio ZUT per una tappa del ‘Faithful Fairy Harmony Tour’. Fede e fato, destino e devozione, notti scure e stordenti illuminazioni: queste le parole che introducono ‘Faithful Fairy Harmony’, undicesimo disco in studio di Josephine Foster, uscito a novembre sull’inglese Fire Records​. Uno dei lavori più ispirati di sempre di Josephine, finito non a caso in parecchie liste di fine anno, che riporta la cantante e musicista del Colorado (oggi residente in Andalusia) nell’olimpo delle voci e delle penne del songwriting mondiale. Sul palco in solo: voce, autoharp, chitarra e piano

Prevendite disponibili qui: www.diyticket.it/events/musica/2121/josephine-foster

Vasi-Sturba

A un secolo esatto dalla nascita del theremin, Valeria Sturba e Vincenzo Vasi, sotto il nome OoopopoiooO, sfoderano le antenne dei loro evanescenti strumenti “per sconfiggere la monotonia della lobotomia de li tempi mia”. E pubblicano il loro secondo album: ‘Elettromagnetismo e Libertà’. Sotto questo epico e speranzoso titolo si cela un lavoro creativo e compositivo, atto a superare le forme più congeniali e conosciute, ribaltando il tutto in un nuova miscela pop, dove convivono in armonia combinazioni stilistiche distanti tra loro, quali la musica contemporanea, il minimalismo, tarantelle techno, rap improbabili, musica popolare e finte filastrocche da cantare con l’amico immaginario. Libertà di espressione, fantasia visionaria e giocosa, surrealismo lo fi, sono le (non) regole di un progetto rinnovato, con un nuovo spettacolo live in cui le voci dei due polistrumentisti e performer Sturba e Vasi prendono maggior spazio rispetto al loro lavoro precedente. Circondati da tastierine, giocattoli colorati, antenne, archi e corde, tornano sui palchi di tutti gli universi. Compreso quello dello Spazio Zut, con un concerto in programma il 13 aprile.

Per info e prenotazioni:
Tel. 389.0231912
spaziozut.concerti@gmail.com
www.spaziozut.it

Massimo Volume - Il Nuotatore