Concerto aperitivo al Teatro Cucinelli con il duo spagnolo Marquez – Hermosa

..

Festival Villa Solomei

Concerto aperitivo al Teatro Cucinelli con il duo spagnolo Marquez – Hermosa.

A seguire, nell’anfiteatro,  il concerto dei fratelli Mancuso

Il programma di sabato 2 luglio prevede, alle ore 18.30 presso il Teatro Cucinelli, il concerto aperitivo del duo spagnolo Silvia Márquez Chulilla al  clavicembalob Gorka Hermosa Sánchez che l’accompagnerà alla fisarmonica. La Márquez, già membro dell’Orchestra Barocca dell’Unione Europea nel 2001 con esibizioni in Francia, Germania, Inghilterra, Olanda, Belgio, Italia, Spagna, Ungheria e Cina,. ha ottenuto nel 1999 il posto di Clavicembalo nel Conservatorio Professionale di Música di Murzia. Attualmente occupa la Cattedra di Clavicembalo al Conservatorio Superiore di Musica di Aragona.

Hermosa si è esibito come solista nelle maggiori orchestre come la RTVE, la OJMU di León e “Cambra XX”. Partecipa in maniera attiva alla realizzazione del repertorio per fisarmonica, pubblicando opere di diversi compositori e componendo egli stesso.

Alle 21.15, nell’anfiteatro, l’attesissimo concerto dei fratelli Mancuso che ci faranno vivere un viaggio musicale dal Risorgimento ad oggi con  Mari notturni – Risorgimenti: a voce nudatra le radici di una storia comune

I due musicisti hanno visitato i popoli del mondo perfezionando accordi e fonè in consonanza con le suggestioni attinte ad altre aree musicali, ora celtiche ora mediterranee, ma la Sicilia resta incastonata nella loro poetica come una mandorla preziosa. In un percorso lungo, faticato e straordinario di concerti, novene, spettacoli, festival, incisioni, si sono affrancati lentamente dalla tradizione popolare dilatando il canto monodico e il lamento antico – sintesi necessaria di una partecipazione civile all’umana sofferenza che i Fratelli Mancuso hanno sempre espresso con la voce e con il cuore – verso più profonde e originali esperienze liriche , e la memoria è rimasta teneramente impigliata ai miti e alle credenze, pagane o religiose, della loro isola.

Oggi par d’intendere nella loro evoluzione musicale come i segnali di una nuova stagione creativa. Raggiunta la piena maturità artistica, Enzo e Lorenzo Mancuso sembrano voler scavare ancora più a fondo nella propria vena poetica per differenziare i sentimenti che pure condividono e ricercare una soggettività finora sommessa, pudicamente nascosta nel canto fraterno.

Alle ore 22.45 la notte si scalderà e prenderà vita con il concerto A lume di candela di Kayhan Kalhor, accompagnato da Mohssen Kasirossafar e Ali Bahrami Fard.

L’artista iraniano proporrà Afshari, uno dei 12 modi dell’antico repertorio di musica modale persiana suonando lo Shahkaman; uno strumento costruito su progetto di Kayhan Kalhor,

simile allo strumento tradizionale Kamanche ma con il manico più lungo, dieci corde anzichè 4, la cassa armonica più grande e con dei buchi.

Kayhan Kalhor è un virtuoso di fama internazionale di kamancheh (viella ad arco a puntale). Le sue performance di musica persiana e le sue numerose collaborazioni hanno sedotto il pubblico di tutto il mondo. Nato a Teheran, in Iran, ha iniziato gli studi musicali all’età di sette anni. A tredici anni, viene invitato a suonare con l’Orchestra Nazionale della Radio Televisione Iraniana, con cui si esibisce per cinque anni. A diciassette anni inizia a lavorare con il Shayda Ensemble del Chavosh Cultural Center, allora la più prestigiosa organizzazione d’arte in Iran.

Per gli intermezzi tra i concerti, Romanze, canzoni… speranze, illusioni di Paolo Macedonio alle 18.00 nel centro storico del paese.

Si tratta di un divertente e piacevole programma delle più famose arie, romanze, canzoni che vanno dalla fine del XVII secolo alla prima metà del XX secolo che il tenore eseguirà accompagnandosi con la chitarra.

Macedonio, specializzatosi nel repertorio Barocco ha collaborato per diversi anni con il “Gruppo Recitar Cantando” diretto dal M° Fausto Razzi, ha tenuto concerti e debuttato numerosi ruoli come tenore in allestimenti operistici per le più importanti organizzazioni italiane ed estere.

Alle ore 19.45 per il ciclo Storia, musica e parole in circolo la lettura musicata sui 150 anni dell’unità d’Italia Gioventù ribelle a cura della Compagnia Il Rinoceronte, per la regia di Gianluca Iadecòla.

La lettura spettacolo vedrà come interpreti Federica Bracarda, Mirko Campanella, Maurizio Caselli, Romina Grillo, Daniela Luccarini, Paolo Migliosi, Stefania Poli, Michele Volpi.

L’accompagnamento musicale sarà eseguito da Maria Letizia Massetti (Violino) e Heloise Piolat (Violoncello).

 

LEAVE A REPLY

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.