Festival Villa Solomei – Un’edizione speciale

Affluenza di pubblico da record per la XIII edizione della manifestazione musicale ideata da Federica cucinelli e sostenuta dal Coro Canticum Novum e dalla Fondazione Brunello Cucinelli

Domenica si è conclusa la XIII edizione del Festival Villa Solomei 2011. Un’edizione davvero speciale per le diverse novità introdotte,  che ne fanno presagire di più grandi in futuro, per la particolare ricorrenza dei 25 anni dalla fondazione del coro e per la risposta calorosa di un pubblico ogni sera più numeroso. Grande la soddisfazione del direttore artistico del festival – Fabio Ciofini – che, nel ripercorrere  le tappe di questa tre giorni musicale, sottolinea le novità di quest’anno accolte con calore e attenzione dal numerosissimo pubblico venuto anche da fuori regione. La prima novità è stata la nuova location per il Concerto sotto le stelle: lo splendido anfiteatro del Teatro Cucinelli, capace di accogliere più di 350 posti e che nella serata conclusiva non è bastata a contenere la folla venuta ad ascoltare il Coro Canticum Novum esibirsi sulle note dello Stabat Mater di F.J. Haydn. La seconda, l’aver spostato e creato così maggior spazio (oltre 200 posti) anche per il concerto A Lume di candela, che dalla piazza del castello si è spostato nella cornice di Piazza della pace. La terza, molto gradita e attesa, l’aver introdotto dei momenti letterari (Storia, musica e parole in circolo) con le letture ad alta voce affidate alla professionalità del circolo LaAV di Perugia e dell’associazione Il Rinoceronte che quest’anno, vista la ricorrenza dei 150 anni dall’unità d’Italia, hanno deliziato il pubblico con letture tutte ispirate al Risorgimento. Nessun accenno è stato fatto da parte del direttore artistico sulla prossima edizione ma, se è vero che l’atteggiamento  e lo sguardo valgono più di mille parole, ci sarà da aspettarsi una grande edizione 2012, e chissà che non ci siano nuove ed ulteriori sorprese. Dopo l’ultima fatica del concerto a Norcia il 4 luglio, il coro si prenderà una pausa di riposo per poi rimettersi subito al lavoro per una nuova edizione (e forse anche stagione?) coi fiocchi. L’impegno profuso dai componenti del Coro Canticum Novum di Solomeo per la riuscita del festival è stato mirabile e straordinario. Una macchina perfetta che, sotto la sapiente guida della fondatrice Federica Cucinelli da tredici anni porta avanti con passione la diffusione della musica, ha saputo far fronte a tutte le necessità e anche all’inconveniente pioggia della seconda giornata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.