Stanley Rubik

STANLEY RUBIK

“I MOSTRI DI BOSCH”

È IL NUOVO SINGOLO DELLA BAND ROMANA
estratto dal nuovo album “Tuttoècomesembra” (INRI/Metatron)

È in radio “I MOSTRI DI BOSCH”, il nuovo singolo degli STANLEY RUBIK, estratto dall’album “Tuttoècomesembra” (INRI/Metatron). Nell’era dei social, dove lo “scroll” è il modo di guardare, di informarsi e di scegliere, forse servirebbe prendersi del tempo, come quello per la contemplazione di un’opera o di un quadro. Con curiosa avidità si cerca di scoprire l’anima di un artista attraverso i suoi ritratti, attraverso la pennellata e attraverso i suoi minuziosi dettagli…“quelli che tu non noti mai.”

“I MOSTRI DI BOSCH” è estratto da “Tuttoècomesembra”, un mantra, da pronunciare tutto d’un fiato, come per autoconvincersi di questo dato di fatto. Nel 2019, l’apparenza è ormai assimilabile alla realtà, le opinioni alla conoscenza, il sogno all’esperienza.

Gli Stanley Rubik interpretano questo stato di cose affidandosi al simbolismo magico e all’esoterismo, simboleggiati da due elementi chiave: i tarocchi, strumenti di percezione allargata associati ad ogni singolo brano del disco, e le maschere utilizzate sul palco dai componenti del trio. 

«”Tuttoècomesembra” – raccontano – non è uscito sotto forma di disco, tuttavia suona lo stesso. È un mazzo di tarocchi, anche se non è necessario interpretare troppo la realtà per capire quanto sia imperfetta».

TRACKLIST Tuttoècomesembra

1. Roberto – 2. Agosto – 3. I Mostri Di Bosch – 4. Persona – 5. Kreuzberg – 6. Tempesta – 7. A Cosa Stai Pensando? – 8. Lungo Estese Orbite – 9. Kintsugi – 10. Monolite

 

 

BREVE BIOGRAFIA

“Un’esperienza immersiva e pervasiva, questo è ciò che ci siamo ripromessi di essere con questo progetto auto-definito Post Electro”.

Synth e luci dorate, campioni e ombre, immagini, drumming e distorsioni, harmonizer e vecchi tarocchi, tutto si contorce in un’orgia creativa, fondendosi in un’unica grande creatura. Nati nel 2013, gli Stanley Rubik pubblicano per Cosecomuni il loro primo Ep “lapubblicaquiete”. Nel 2015 esce “Kurtz sta bene”, il primo disco targato INRI, che ha permesso alla band di farsi conoscere anche fuori dalla Capitale.

Vincono nel 2016 il contest “Lunga Attesa” sonorizzando e interpretando il testo del singolo dell’ultimo lavoro dei Marlene Kuntz e aprendo così alcune date importanti dei loro tour. A gennaio 2019 esce l’album “Tuttoècomesembra”, un universo perfetto nella sua imperfezione dove ogni cosa è com’è o come ci sembra di aver visto, in un colpo d’occhio, un lapsus visivo. Il disco è anticipato dai singoli “Kreuzberg” (il videoclip è stato premiato al FIM 2018 come miglior videoclip indipendente), “Agosto” e “Roberto”.

PAGINA UFFICIALE FB: https://www.facebook.com/stanleyrubikband/