Soviet Soviet, Nina Kraviz e Ostblockschlampen al Serendipity

0
1012

SOVIET SOVIET venerdì 20 dicembre 2013 ore 22:00

NINA KRAVIZ sabato 21 dicembre 2013 ore 23:00

OSTBLOCKSCHLAMPEN domenica 22 dicembre 2013 ore 22:00

Un fine settimana intenso quello del Serendipity di Foligno. Venerdì 20 dicembre 2013 alle ore 22:00, per la rassegna FuzZz, si esibiranno i Soviet Soviet, gruppo rivelazione il cui live è stato classificato dalla rivista Rumore tra i cinque migliori da vedere entro la fine dell’anno. Trio di Pesaro composto da Alessandro Costantini (voce e chitarra), Andrea Giometti (voce e basso) e Alessandro Ferri (batteria), i Soviet Soviet hanno pubblicato l’11 novembre il loro primo album ‘Fate’ per l’etichetta americana Felte, un incredibile lavoro post punk tra Bauhaus e Joy Division. Ad aprire ci sarà il live dei Ground Wave (Black Vagina Records), mentre l’after party DJ set sarà a cura di Angie Backtomono. Sabato 21 evento speciale con una delle figure più importanti della scena underground mondiale. Origine siberiane, dopo essere sbarcata a Mosca e poi a Berlino, Nina Kraviz ha pubblicato a inizio mese il suo ultimo lavoro ‘Mr. Jones’ per l’etichetta Rekids. Un’estetica minimal tra deep house e techno, con le incursioni della sua ipnotica voce, renderanno il suo DJ set l’evento più atteso prima della fine dell’anno. Insieme a lei nella Play Room suoneranno Franco B e G-amp di Dancity, insieme a Dj Soch e Marco Ragni di Gate123. La Rec Room ospiterà invece Iommi del Link di Bologna, con il suo set afro-jazz, e Fabi8bit, sempre di Dancity. Come sempre per la serata sarà garantito a Foligno un servizio navetta gratuito di andata e ritorno. Domenica 22 sarà invece dedicata ai più giovani grazie all’evento realizzato in collaborazione con Amegao, che avrà come ospiti gli Ostblockschlampen, esplosivo duo tedesco electro-house. Insieme a loro suoneranno alcuni giovani DJ locali: The Glassa, Marcio aka Leonardo Martelli, Killbull7, Dj Pica, Lory P, Matty P, M.a.t.t., DJ Font.

SOVIET SOVIET (IT, Felte)

fuzzz_soviet_sovietL’attesa per il primo full lenght targato Soviet Soviet è finita e ‘Fate’, esordio del trio post punk italiano, è uscito l’11 Novembre per la label di New York Felte. ‘Fate’ è un passo in avanti nella discografia dei tre ragazzi di Pesaro, un incredibile lavoro capace di riportare le coordinate del post punk ai fasti gotici di una volta. Bauhaus, Joy Division ed una scarica di punk elettrico capace di risvegliare similitudini con gli A Place to Bury Strangers si fondono con la potenza evocativa di Jesus and Mary Chain e My Bloody Valentine. I Soviet Soviet nascono nel 2008 a Pesaro dall’incontro tra Alessandro Costantini (voce e chitarra), Andrea Giometti (voce e basso) e Alessandro Ferri (batteria). Dopo un anno perfezionano una manciata di singoli che vengono pubblicati a giugno 2009 nel loro primo EP autoprodotto, registrato presso lo Studio Waves condotto dall’amico di sempre Paolo Rossi che, a tutt’oggi, cattura e cura i suoni della band. L’inizio dell’attività live e la diffusione dei brani sul web riscuotono ottimi riscontri e nel settembre 2009 i Soviet Soviet vengono recensiti su Pitchfork. Il Post Punk del trio di Pesaro è incredibile, vicino a band come A Place To Bury Strangers, Interpol e I Like Trains, ma intrasigenti e rumorosi come dei figliocci punk di The Jesus and Mary Chain e My Bloody Valentine. Nel 2010 i Soviet Soviet danno alle stampe il loro secondo EP per Mannequin Rec. insieme ai franco-inglesi Frank (Just Frank). Dopo l’esperienza francese il trio scopre la vocazione per i palchi europei e l’impegno viene premiato con una febbrile intensificazione dei live che la porta i Soviet Soviet ad esibirsi in tutta Europa ed ad incrementare il numero delle proprie partecipazioni ai festival continentali. Nel febbraio 2011 l’etichetta veronese Tannen Records cura l’uscita digitale di ‘Nice’, che raccoglie i due EP del gruppo. Durante il 2012 e il 2013 i Soviet Soviet suonano ovunque in Italia e all’estero, aprendo concerti per band straniere e i più rinomati act italiani.

http://sovietsoviet.bandcamp.com/album/fate

SOVIET SOVIET – ECSTASY

NINA KRAVIZ (RUS, Rekids)

nina_kravizDopo aver trascorso i primi anni di vita nella città siberiana di Irkutsk, Nina si rasferisce a Mosca e si immerge nella scena musicale. Inizia a produrre musica nel 2008 e nel 2009 esce con “Voices” su Underground Quality (di Jus-Ed). La sua seconda uscita “First Time Ep” sempre su UQ raccoglie consensi da DJ e stampa, con un punteggio di 4.5/5 da parte di Resident Advisor. Nello stesso anno la svolta con la hit “Pain In The Ass” su Rekids, con “I’m Gonna Get You” in B side. Collabora anche con Efdemin per l’uscita “Hotter Than July/Sun” sulla sua Naif label. Dal 2010 Nina inizia a girare per tutti i club più importanti del mondo – con il suo miscuglio unico e crudo di House, Techno, Acid e rarità. L’anno successivo esce il suo secondo singolo, insieme ad una collaborazione con Sascha Funke su BPitch Control e al remix di “Scream” di Okain. La sua seconda release “I’m Week”, un approccio unico alla House music, viene accolta anche dalle radio. L’album “Nina Kraviz” esce poi a febbraio 2012 con grande acclamazione di critica per canzoni quali “Ghetto Kraviz”, “Aus” e “Taxi Talk”. Resident Advisor ha sintetizzato la risposta dicendo: “Semplicemente, se Nina Kraviz è stato il debutto più atteso dell’anno, possiamo dire che è stata all’altezza di questo piccolo furore”.

http://www.residentadvisor.net/dj/ninakraviz

Nina Kraviz – Fire (Official Music Video)

OSTBLOCKSCHLAMPEN (DE, OMGITM)

locandina_22_dicembre_2013Ostblockschlampen è un famoso Dirty Dutch, Electro House, Moombahton malefemale duo di DJ e produttori tedeschi. Nel 2010 hanno pubblicato il loro primo EP “Rude Nudes” ed hanno poi iniziato a suonare dal vivo in alcuni dei maggiori festival europei, come Laundry Day (Belgium), Sonne Mond Sterne (Germany), Sonar off Party a Barcellona, Block Parties a Londra e infine Touch the Air (Swiss). Hanno collaborato con alcuni dei più grandi DJ che l’industria ha da offrire, quali David Guetta, Swedish House Mafia, Prodigy, Fatboy Slim, Steve Aoki, Dimitri Vegas & Like Mike e molti altri. Negli anni successivi hanno fatto uscire una serie di single e EP per etichette come Oh My God Its Techno Music, Top Billin, Crux, Coco Machete e Police Records. Hanno inoltre realizzato remix per la label di Steve Aoki Dim Mak Records, mentre nel 2013 hanno ufficialmente pubblicato le prime due parti del loro album, con la partecipazione della leggenda funk brasiliana Edu K. Il loro talento musicale è supportato da artisti di livello mondiale come Major Lazor, Diplo, Crookers, Fake Blood, Bloody Beetroots, solo per citarne alcuni.

http://www.ostblockschlampen.com/

Ostblockschlampen – Zambia (Original Mix)

Serendipity, Via Industrie, 25 – 06034 Foligno (PG) – info@serendpt.itwww.serendpt.it