Urban live club

Venerdì 5 aprile un nuovo format per Friday I’m in rock: dalle ceneri della I-pod battle nasce Spotifight: otto squadre si batteranno sul palco dell’Urban a colpi di playlist, chi vincerà?

Per iscriversi, mandare un messaggio alle pagine (facebook o instagram) del Friday I’m rock indicando
– nome della squadra
– numero dei componenti
– le sei canzoni scelte (in fila come dovrebbero essere suonate)
– un recapito telefonico

Le iscrizioni terminano alle 15:30 di giovedì 4 aprile.
Le otto squadre selezionate si sfideranno sul palco dell’Urban,  le canzoni saranno caricate sul nostro spotify e vedremo chi verrà incoronato dal pubblico. 
Per tutti gli altri iscritti ci sarà in regalo una tesserà che vi darà il 20% di sconto in vari negozi e locali di Perugia.

291 outer space

Sabato 6 aprile torna Tangram con il live di 291 outer space.

291outer space è il nuovo side project del collettivo di musicisti e produttori 291out, nato dall’amicizia tra il bassista, nonché leader del gruppo, Luca “Presence” Carini ed il DJ/producer Ivan Cibien, in arte Flyme. Dal 2009 ad oggi, lavorando su materiale inedito registrato in studio dalla band, hanno dato vita ad un repertorio di produzioni originali a tema fantascientifico in cui la componente acustica dei 291out si fonde con elementi di sintesi elettronica. Dalla fine del 2014 intraprendono il loro viaggio più ambizioso: un doppio album concepito in forma di suite che vede per la prima volta la luce nel 2018 per l’etichetta New Interplanetary Melodies di Simona Faraone.

Escape from The Arkana Galaxy – presentata in un esclusivo packaging, impreziosito dalle illustrazioni di Simone “Mega” Antonucci – è una space opera suddivisa in quattro atti, caratterizzati musicalmente da un approccio cinematografico, in stile colonna sonora, cifra stilistica che rievoca i trascorsi della band nel campo della musica applicata. Il disco narra la missione di recupero che, dalla stazione orbitante Zeta-Luna nel sistema solare, parte alla ricerca del cargo spaziale 291out – capitanato da William Bones e dal fido ammiraglio Flyme – scomparsi nei meandri della misteriosa Galassia Arkana.

Siamo solo all’inizio di questa intrigante saga interstellare che i 291outer space portano in scena dal vivo già durante gli anni di lavorazione dell’opera, con formazioni alterne, nel tentativo di abbracciare contemporaneamente più discipline artistiche quali la musica, l’happening teatrale, il fumetto portato poi in proiezione, durante lo show, sotto forma di video e che la Nave Madre, New Interplanetary Melodies – nell’ardua missione di raccontare attraverso suoni cosmici e ritmiche provenienti da pianeti ancora inesplorati – seguirà in un futuro prossimo discografico con un un sequel previsto per la fine del 2019.

Prima e dopo in consolle
– Stefano Tucci
– Max-P
– Feel Fly