La scienza e la ferita delle leggi razziali

Perugia, 31 gennaio 2019 / ore 19.00

Il 5 agosto 1938 nel primo numero della rivista La difesa della razza, in cui compare il: dieci accademici italiani sostengono la tesi dell’esistenza delle razze umane e della possibilità di distinguere su basi biologiche la razza italiana da quella ebraica e da quelle africane e orientali.

Chi erano i firmatari di quel documento che fu alla base delle leggi razziali fasciste?

E quali conseguenze produssero nel mondo scientifico italiano?

Il 31 gennaio, dalle ore 19.00 alla Biblioteca di San Matteo degli Armeni (Perugia), micron dedicherà una serata a una delle pagine più nere della storia di questo Paese.

Evento facebook