A Terni la Rassegna Regionale di Teatro Ragazzi | Fontemaggiore

0
420

FONTEMAGGIORE Teatro Stabile di Innovazione

Strada delle Fratte 3a/7; 06132 – Perugia
tel 075.5289555075.5286651; fax 075.5287487
info@fontemaggiore.it; posta certificata: fontemaggiore@pec.it;  www.fontemaggiore.it

TEATRO BERTOLT BRECHT
Viale San Sisto,93; 06132San Sisto; Perugia
tel 075/5272340; www.teatrobrecht.it

TEATRO SUBASIO
Via Giulia, 12; 06038 –Spello
tel 0742/301689

TEATRO CLITUNNO
Piazza del teatro – 06039; Trevi
tel 0742/381768

TERNI, TEATRO SECCI

STAGIONE DI TEATRO RAGAZZI 2014-2015
Rassegna regionale L’Umbria ha un teatro verde

È  in partenza una nuova stagione di teatro ragazzi che porterà tanti piccoli spettatori al Teatro Secci di Terni. Si rinnova così il tradizionale appuntamento con le due rassegne, quella in domenicale per le famiglie e quella mattutina per le scuole, organizzate da Fontemaggiore Teatro Stabile di Innovazione con il sostegno e la condivisione del Comune di Terni e della Cassa di Risparmio di Terni e Narni, della Regione Umbria e del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

I tempi sono duri, ormai ci siamo stancati anche di dirlo… ma al teatro ragazzi non vogliamo rinunciare, perché crediamo nella sua importanza di strumento ludico ed educativo al tempo stesso, occasione di crescita personale per i bambini e non solo, anche per gli insegnanti e per le famiglie che di quei bambini si prendono cura.

I nostri interlocutori ci danno ragione: tra i tanti comuni umbri in cui Fontemaggiore organizza da più di venti anni la rassegna di teatro rivolta all’infanzia e alla gioventù, Terni è tra quelli in cui la partecipazione è più convinta ed entusiasta, ancor più negli ultimi anni.

Inizia domenica 26 ottobre la rassegna Teatro di domenica rivolta alle famiglie: dieci spettacoli destinati ai bambini dai 3 ai 10 anni portati in scena esclusivamente dalle migliori compagnie professioniste del panorama nazionale. Le fiabe saranno le protagoniste assolute dei dieci spettacoli, non solo fiabe tradizionali ma anche creazioni originali.

Si apre con lo spettacolo “Favole con le scarpe” vale a dire Il gatto con gli stivali, Cenerentola e Scarpette rosse. Questi gli altri titoli in programma: il celebre “I tre porcellini” di Fontemaggiore, “Il pifferaio di Hamelin” con attori e pupazzi, “… E cadde addormentata”, bellissima e originale versione di Cenerentola, “Robinson Crosuoe” raccontato da impavidi burattini, “I racconti di mamma Oca”, raffinato spettacolo con attori, ombre cinesi e curatissimi oggetti di scena.

Tra gli appuntamenti più particolari vogliamo segnalare “L’uccello di fuoco”, in cui due attrici raccontano l’omonima fiaba russa utilizzando gli origami come scenografia e costumi; lo spettacolo “Zac. Colpito al cuore” nato dall’incontro di un attore e di un burattinaio pieni di fantasia.

Inoltre il palco del Secci ospiterà le due nuove produzioni di Fontemaggiore: “Due sorelle. Cenerentola non abita più qui” racconta con ironia la fiaba di Cenerentola dal punto di vista delle sorellastre Anastasia e Genoveffa, che saranno pure brutte e cattive ma…forse avranno le loro ragioni! Il 18 gennaio poi torna in scena uno spettacolo storico e amatissimo di Fontemaggiore, “Il tenace soldatino di stagno”, riallestito e pronto a girare nuovamente tanti teatri d’Italia.

Gli spettacoli hanno inizio alle 17 mentre la biglietteria apre alle 15.

In collaborazione con Caos è attivo anche un servizio di prevendita dal martedì al sabato (tel. 0744 285946).

Da gennaio partirà invece la stagione dedicata alle scuole, dal nome Teatro di classe, con sei appuntamenti per i bambini dai 3 ai 10 anni.

Anche questa rassegna è stata negli anni un appuntamento davvero importante nell’offerta culturale cittadina, con un seguito ed un’adesione veramente notevole: la scorsa stagione, circa 1500 ragazzi si sono recati a teatro. Una proposta radicata, di cui gli insegnanti hanno evidentemente colto il valore formativo e di cui bambini e ragazzi hanno usufruito con entusiasmo.

Per informazioni rivolgersi a Fontemaggiore (tel. 075 5286651), all’Ufficio Cultura del Comune di Terni (tel. 0744 549725) o visitare il sito www.fontemaggiore.it