Cosa fare, cosa vedere, eventi e cucina a Sinalunga

              Cose da vedere a Sinalunga consigliate dalla redazione di filrouge.it

Sinalunga è un paese collocato nella provincia di Siena in Toscana. Sorge sulle colline che separano la Val di Chiana dalla Valle dell’ Ombrone.

Il paese con un bel centro storico si colloca in alto, per poi estendersi al basso, ovvero la parte del paese ai piedi del colle ove sorge l’agglomerato medievale, chiamata la Pieve di Sinalunga.

Molte le strutture che potrete osservare nel piccolo centro storico, come il bel teatro Ciro Pinsuti, costruito nel 1797, che ogni anno offre un ricco programma di eventi con importanti compagnie nazionali. La Chiesa di Santa Maria delle Nevi e quella si Santa Croce, oltre alla Seicentesca Collegiata di San Martino.

E poi ancora, potrete ammirare Palazzo Pretorio, eretto tra il 1337 e il 1346 e restaurato nel XV secolo e XVII secolo, era la sede dell’ autorità civile, nella facciata principale e nel lato orientale del palazzo sono presenti vari stemmi dei podestà dell’ epoca della Repubblica di Siena e quelli dell’ epoca medicea. Si innalza con la sua torre medievale campanaria, che ricorda quella del Mangia di Siena.

Una piccola curiosità storica, è che a pochi passi dal paese, nacque Ghino di Tacco, non impropriamente definito il Robin Hood di Toscana.

Nella valle è possibile visitare gli allevamenti di razza Chianina, che sono poi i bovini più grandi del mondo e per questo chiamati ” giganti bianchi.

Tra i servizi che offre la cittadina, sarà utile informarvi che accanto alla stazione ferroviaria di Sinalunga è presente un area attrezzata per la sosta dei camper.

                          Manifestazioni a Sinalunga

Sinalunga è uno dei tanti borghi della Toscana, che si conforma come cittadina ancorata alle antiche tradizioni, gli eventi con appuntamento annuale sono molti :

° Manifestazione tra rioni, presso lo sferisterio del Cassero. La cittadina si divide infatti in nove rioni costituiti nel 1997 su iniziativa della Pro Loco: Cappella, Casalpino, Cassero, Centro Storico, Frati, La Prata, Pietraia, Pieve Vecchia, Rigaiolo.

° Fiera alla Pieve,è il culmine dei festeggiamenti che vengono effettuati a Sinalunga in onore della Madonna del Rosario. Questi festeggiamenti si svolgono alla Pieve di Sinalunga, cominciano la prima domenica di ottobre, raggiungono l’apice con il fierone del martedì successivo, e si concludono la domenica seguente.

° Corsa dei carretti, appuntamento a Novembre, dove i 9 rioni, gareggiano nella corsa con i carretti, costruiti da assi di legno e cuscinetti fuori uso. Si svolge in occasione dei festeggiamenti per la ricorrenza del Santo Patrono, San Martino, nella domenica più vicina all’ 11 Novembre.

° Festa dell’ Uva, ogni anno nel periodo della vendemmia vengono rievocate le antiche modalità di pigiatura dell’ uva. I 9 rioni si sfidano nella pigiatura, con l’ obbiettivo di produrre più mosto possibile in un tempo di 15 minuti.

                                   Cosa fare a Sinalunga

  1. Parrocchia San Pietro ad Mensulas  – Cosa fare a Sinalunga                                      La pieve di San Pietro ad Mensulas e un luogo di culto cattolico che si trova a Pieve a Sinalunga. Diverse opere d’ arte di vari pittori si trovano al suo interno.
  2. Piazza Garibaldi – Cosa fare a Sinalunga                                                                    La Piazza Garibaldi e la piazza che raccoglie il centro storico, adornata da monumenti antichi e imperdibili.
  3. Chiesa della Madonna delle Nevi – Cosa fare a Sinalunga                                          La Chiesa costruita nel Seicento e abbellita all’interno da una coppia d’ opere interessanti: parliamo della Madonna con il bambino, dipinto su tavola di Benvenuto di Giovanni e la Madonna col bambino e angeli.
  4. Le 3 principali fattorie della zona – Cosa fare a Sinalunga                                        Sinalunga ha mantenuto inalterati i valori della terra, di cui sono custodi le 3 principali, ormai storiche fattorie della zona, ovvero l’Amorosa (di derivazione addirittura etrusca), La Fratta (vi si allevano i bovini di razza Chianina) e la Real fattoria di antica proprietà granducale presso Bettolle.
  5. Teatro Ciro Pinsuti – Cose da fare a Sinalunga                                                            Il teatro Ciro Pinsuti è sicuramente un ambiente che circonda la cultura delle arti e delle lettere. Inaugurato nel 1807, il teatro va visitato per le plurime decorazioni. I fregi mitologici connessi alle Danze delle Ore, ad Achille e alle storie di Achille.
  6. Palazzo Pretorio – cose da fare a Sinalunga                                                              offre un assaggio di maestosità rivelando ai turisti una nicchia entro la quale giace una gogna anticamente destinata alla coercizione dei malviventi.
  7. Golf Club Sinalunga – Cosa fare a Sinalunga                                                            Qui potrete mettere in campo il vostro amore per il golf o farvi sedurre da questo meraviglioso sport capace di appassionare sempre più, persone di ogni età. In un ambiente rurale dalla tipica bellezza toscana, il Golf Club vi offre un percorso di 9 buche dove, presso il campo pratica, chi vuole potrà anche imparare a giocare sotto la guida attenta e la supervisione di maestri Federali.

                          Cosa Mangiare, Piatti tipici a Sinalunga

La Chianina sicuramente prende il primo posto in questa area. La bistecca fiorentina vera va fatta con la carne chianina che è autoctona della Val di Chiana. È la razza più antica e pregevole, una razza a duplice attitudine carne-lavoro. Fornisce una carne magra. Il taglio che si ottiene è la bistecca Fiorentina, deve essere alta e di un peso superiore a 1.000 g .

La sapidità di questo taglio di carne dipende inoltre dai tempi elevati di frollatura, non inferiore ai 15 giorni, necessari per migliorarne la morbidezza e aumentare le proteolisi del muscolo.

Ciambelle di Rigomagno, si presentano come delle ciambelline dolci che vengono preparate durante il periodo pasquale in Valdichiana. Ottime se accompagnate da del buon Vin santo.