Corso Assistenti Equitazione Integrata EQUITABILE® presso la Scuderia dell’Unicorno in Umbria

0
563

Tra aprile e maggio il Corso Assistenti Equitazione Integrata EQUITABILE® presso la Scuderia dell’Unicorno in Umbria

Il cavallo è da sempre uno straordinario simbolo di libertà e di forza; se ad esso associamo una persona o un bambino con problemi si parla sempre e solo di Ippoterapia, come se la somma di questi due elementi produca come risultato finale la riabilitazione. In questa importante pratica però, la componente deficitaria del soggetto è troppo spesso al centro dell’attenzione dell’equipe di riferimento. La globalità della persona è, al contrario, elemento cardine dell’azione di EQUITABILE® per sostenere e valorizzare l’importanza delle diverse abilità, creando un costruttivo spunto di conoscenza ed interattività con il resto del mondo cosiddetto “abile”. Ecco perché l’Equitazione Integrata EQUITABILE® è la vera evoluzione della terapia mediata dal cavallo: con i suoi obiettivi e metodiche procedurali sostiene gli obiettivi dell’Anno Europeo 2003 delle persone disabili e 2004 dell’educazione attraverso lo sport con lo scopo di favorire una forma di educazione “alternativa” volta all’inclusione sociale degli strati più deboli della popolazione. Inoltre, riconoscendosi nelle specifiche direttive della Classificazione Internazionale del Funzionamento, delle Disabilità e della Salute (ICF-2002) conferma di principio che non si vuole rivolgere solo alle persone caratterizzate da forme di handicap più o meno evidenti, ma ad una più vasta platea di soggetti potenzialmente a rischio di disuguaglianza e marginalità in un modello bio-psico-sociale che vede la persona nella sua interezza, al di la dell’eventuale “etichetta” che la caratterizza. Non solo disabilità, dunque: le proposte di EQUITABILE® si rivolgono al rischio di emarginazione sociale in genere, dalle diversità etniche e culturali, alle difficoltà di relazione o di comunicazione, per la creazione di occasioni di confronto tra le diversità in genere attraverso la mediazione del nobile animale e l’educazione alternativa per una vera inclusione sociale!

Corso per assistenti di equitazione integrata EQUITABILE®  

Il corso di formazione per Assistenti di Equitazione Integrata EQUITABILE® che è previsto nelle date 11-13 aprile e 9-11 maggio presso la Scuderia dell’Unicorno di Corciano (PG) permetterà lo sviluppo di nuove proposte educative a operatori del Settore Equestre e del Sociale, per creare interazione tra persone a rischio di emarginazione ed il cavallo, vissuto nei suoi differenti e originali contesti. La realizzazione di questa iniziativa presso la Scuderia dell’Unicorno sarà anche l’occasione per sensibilizzare al tema dei cavalli che provengono da situazioni di abbandono o maltrattamento ed al loro recupero per un coinvolgimento nel Terzo Settore (previo lavoro di desensibilizzazione e valutazione delle effettive qualità psico-fisico-attitudinali) al “servizio” dei più deboli. La specifica esperienza degli operatori dell’Unicorno (attraverso progetto “Qua la brigliarivolto a vittime di stalking, mobbing e ludopatie, o le tradizionali attività rivolte a soggetti disabili) conferma il valore aggiunto, la predisposizione e disponibilità che manifestano disinteressatamente i cavallirecuperati” nello scambio empatico con i ragazzispeciali” che lavorano con loro. Il corso fornirà ai partecipanti le necessarie competenze trasversali che intersecano il campo dell’equitazione con il mondo del Terzo Settore, toccando i temi riferiti alle diverse abilità e dei bisogni speciali, prevedendo, tra l’altro, un tutoraggio permetterà ai futuri Tecnici EQUITABILE® di sviluppare progetti di Equitazione Integrata in collaborazione con le strutture del Terzo Settore e della Scuola dell’obbligo sul territorio. L’iter formativo prevede l’alternanza di specifici appuntamenti teorico/pratici intervallati da tirocini finalizzati ad ampliare le esperienze del futuro professionista, mettendolo in condizione di avere basi solide sulle quali poter proporre la propria attività futura. I brevetti tecnici di EQUITABILE® sono riconosciuti dall’Ente di Promozione Sportiva del CONI ACSI e sono supportati dal valore aggiunto del pieno riconoscimento ministeriale come attività di carattere assistenziale anche sul fronte delle politiche sociali. In aggiunta le tutele del nostro Marchio Registrato, del Regolamento Tecnico ed i riconoscimenti di HETI (Federation of Horses in Education and Therapy International) ed EAHAE (European Association for Horse Assisted Education) differenziano le proposte di EQUITABILE® rispetto a quanto proposto dalle altre realtà del settore. Potranno aderire al nostro percorso formativo semplici cavalieri con sufficienti competenze equestri e operatori del settore sociale amanti del cavallo, che credono nelle potenzialità degli interventi educativo-assistenziali mediati dal nobile animale in un contesto totalmente demedicalizzato.

EQUITABILE®: l’evoluzione dell’ippoterapia tradizionale all’insegna dell’Inclusione Sociale dei più deboli!

Nel panorama delle differenti offerte relative alla rieducazione equestre ormai ben poco può essere inventato o scoperto. E’ ampliamente dimostrato infatti che il cavallo, la relazione empatica che si instaura al suo contatto ed il montare in sella producono un giovamento nella componente motoria quanto in quella psicoaffettiva, contribuendo in maniera determinante al miglioramento del benessere di persone affette da disabilità, disagio o a rischio di emarginazione. Il cavallo e le attività equestri in maneggio -quando rivolte a soggetti deboli- non riguardano però solo gli aspetti riconducibili alla terapia: con l’equitazione integrata di EQUITABILE® è possibile promuovere progetti che puntano a far emergere le abilità residue attraverso i fondamentali della tecnica equestre e delle attività di supporto a terra (opportunamente adattati in materia di metodiche, ausili e facilitazioni ai singoli progetti individualizzati), in un contesto dove la valenza educativa e l’attenzione ad una efficace relazione d’aiuto sono il cuore dell’intervento mediato dal nobile animale. Grazie al cavallo si possono innescare importanti meccanismi empatico-relazionali basati sul piacere di vivere un rapporto coinvolgente con un essere dal grande impatto affettivo e che smuove intense emozioni; aspetti questi che, se uniti ad importanti spunti di educazione psicomotoria di tipo informale, possono condurre all’integrazione di nuovi vissuti ed esperienze generalizzabili alla vita di tutti i giorni. Non solo disabilità dunque. Spesso non si considera che vi sono particolari forme di debolezze che caratterizzano alcuni individui, talmente “subdole” da rischiare di comprometterne la qualità della vita ed il pieno benessere psico-fisico. Agli handicap motori o intellettivi più conosciuti si aggiungono condizioni deficitarie spesso originate da stati di deprivazione affettiva, relazionale o motoria che possono condurre a disturbi del comportamento, caratteriali o inerenti ai bisogni specifici di apprendimento. Senza voler medicalizzare una attività che vuole mantenere salde le sue radici nello sport e nell’educazione informale è possibile contribuire al raggiungimento di importanti risultati attraverso il cavallo in un contesto non giudicante ma di supporto nella facilitazione al raggiungimento di importanti obiettivi performativi sui quali in genere lavora anche il mondo della riabilitazione tradizionale.

Equitazione integrata: lo spunto per sostenere l’immagine positiva delle persone disabili e stimolare alla conoscenza e confronto tra le diversità.

La passione per il cavallo può diventare un’importante ponte di contatto, interazione e coinvolgimento tra le diversità in genere, ponendo le basi per l’abbattimento di anacronistici muri di pregiudizio. Ove vi siano i presupposti è possibile promuovere percorsi individualizzati che possano dare reali opportunità di confronto, in un clima normalizzante, quale il contesto equestre,  fino al raggiungimento di attività pienamente inclusive dove ci si incontra e si monta a cavallo, ognuno per le proprie competenze e capacità e –soprattutto- senza barriera alcuna. Partendo da queste basi EQUITABILE® propone corsi di formazione professionale rivolti a cavalieri, semplici appassionati, educatori professionali o insegnanti per favorire una forma di educazione “alternativa” volta all’inclusione degli strati più deboli della popolazione con particolare attenzione verso il mondo giovanile, del rischio di dispersione scolastica e del bullismo. Non si vogliono formare terapisti ma persone sensibili alle tematiche sopra esposte, che volendo lavorare nel mondo dell’equitazione o semplicemente svolgere volontariato in tale ambito, desiderano proporre un intervento prevalentemente educativo con la formulazione di obiettivi realizzabili attraverso l’interazione con il cavallo per il benessere della persona.

“Un percorso innovativo, che propone ad allievi, insegnanti e cavalli un’esperienza fatta di emozioni, conoscenze e relazioni del tutto diversa nell’ambito dell’equitazione tradizionale. In una parola un’esperienza… divers-equitabile!”

Antonella, una “vecchia corsista”

Per ulteriori informazioni:

www.equitabile.it

info@equitabile.it

Roberto Lambruschi 339/3783994

  • Corso per assistenti di equitazione integrata EQUITABILE® 
  • EQUITABILE®: l’evoluzione dell’ippoterapia tradizionale all’insegna dell’Inclusione Sociale dei più deboli!
  • Equitazione integrata: lo spunto per sostenere l’immagine positiva delle persone disabili e stimolare alla conoscenza e confronto tra le diversità.