Umbria World Fest’ 2013, “Solstizio d’estate – Notte di musica e arte in centro” | Eventi Umbria

0
461

Umbria World Fest’ 2013, “Solstizio d’estate – Notte di musica e arte in centro” | Eventi Umbria UWF_Testa-Deluca

Umbria World Fest’

“Solstizio d’estate”
XII edizione – Foligno (20-23 giugno 2013)

Presentato questa mattina a Foligno l’evento “Solstizio d’estate – Notte di musica e arte in centro” (sabato 22 giugno), inserito all’interno del cartellone di Umbria World Fest in collaborazione con la Confcommercio territoriale: una sinergia che permetterà anche di esporre in prima assoluta regionale parte della mostra “Sensational Umbria” di McCurry.

Il festival folignate si apre invece giovedì 20 giugno con lo spettacolo “Che storia è questa” del duo Erri De Luca e Gianmaria Testa: tra musica e parole per raccontare il ‘900.

FOLIGNO – Sarà una straordinaria accoppiata, quella composta dallo scrittore, romanziere e poeta Erri De Luca e il cantautore Gianmaria Testa ad aprire Umbria World Fest, giovedì 20 giugno alle 21.30 presso l’Auditorium San Domenico di Foligno. Lo spettacolo si chiama “Che storia è questa”, ed attraverso parole e musica sarà raccontato il ‘900, secolo “tragico e visionario”.

Giunto alla sua XII edizione, Umbria World Fest nasce come diretta evoluzione dello storico “Canti e Discanti”, proseguendo quindi l’esperienza decennale della manifestazione folignate e prendendo la via di un nuovo festival multiculturale e multidisciplinare. Dal 20 al 23 giugno ospiterà così artisti di fama nazionale ed internazionale (musicisti, fotografi, registi, scrittori, viaggiatori, giornalisti, buskers, artisti di strada) che apriranno numerose e suggestive finestre sul mondo. Foligno, definita da sempre “crocevia di genti”, mette così a disposizione  le sue diverse e accoglienti location alle culture e alle arti del mondo attraverso concerti, mostre fotografiche, proiezioni e incontri.

UWF_Testa-DeLuca_di A. Astegiano

Tra i numerosi appuntamenti in programma a Umbria World Fest ci sarà anche “Solstizio d’Estate – Notte di musica e arte in centro”, un evento nell’evento presentato questa mattina (martedì 18 giugno) presso la sede del Comune di Foligno nel corso di una conferenza stampa durante la quale sono state illustrate le tante iniziative (concerti, gruppi itineranti, artisti di strada, mostre fotografiche, proiezioni, mercatini, negozi aperti) che nella serata di sabato 22 giugno (dalle 17 alle 24.00) si svolgeranno in collaborazione con la Confcommercio territoriale di Foligno.

Gruppi di musica popolare ed etnica, buskers e artisti di strada animeranno le vie e le piazze del centro storico della città (Porta romana, corso, Quadrivio, piazza della Repubblica, piazza Don Minzoni, via Gramsci, piazza San Domenico): si esibiranno Maxmaber Orkestar, Mbar Ndiaye, Academy circus, Duo “Gli Schizofonici”, TMO, Radiolari, Corale del Torrino. Per questa sezione diventa ancora più forte la collaborazione con la Scuola Comunale di Musica “A. Biagini” di Foligno e la sua Orchestra giovanile dell’Umbria composta da 25 elementi, che sta preparando un repertorio apposito per il festival.

E poi a Palazzo Trinci, proiezioni multimediali a cura di officine Fotografiche e Rvm e l’anteprima nazionale di “In no great hurry” su Saul Leiter, per la regia di Tomas Leach, un documentario pluripremiato e molto apprezzato dalla critica (New York Times e Guardian). Infine, il mercatino di artigianato e prodotti tipici si snoderà dal Quadrivio e per tutta via Garibaldi.

“Questa sinergia tra Umbria World Fest e Confcommercio e dunque tra cultura e commercio – ha affermato il presidente di Confcommercio Aldo Amoni – è molto importante perché porta gli eventi culturali fuori dai palazzi e tra la gente, per far godere degli effetti benefici cittadini e commercianti”.

SONY DSC

Sempre grazie alla collaborazione con la Confcommercio di Foligno è stata inoltre inserita all’ultimo minuto all’interno del cartellone di Umbria World Fest la mostra “Sensational Umbria” di Steve McCurry. Infatti, viste anche quest’anno le prestigiose realtà del mondo della fotografia coinvolte e presenti durante la kermesse folignate, la Regione Umbria ha concesso al festival di esporre, per la prima volta in Umbria dopo l’anteprima internazionale tenuta l’aprile scorso al FuoriSalone di Milano, sei foto sensazionali realizzate dal fotoreporter statunitense per promuovere la regione.

“Un omaggio che ha voluto farci l’assessore regionale alla cultura Bracco – ha dichiarato il direttore artistico di Umbria World Fest, Piter Foglietta – perché ha compreso che durante il festival sarà a Foligno la grande fotografia internazionale e quindi non poteva mancare la mostra di McCurry”.

L’inaugurazione è prevista venerdì 21 giugno alle 18.30 a Palazzo Trinci subito dopo il vernissage delle altre sei mostre allestite tutte presso Palazzo Candiotti, il “palazzo della fotografia”, realizzate in collaborazione con gli staffeditor e photoeditor di National Geographic Italia, RVM Magazine, Officine Fotografiche e L’Espresso: le mostre sono dei fotografi Stefano De Luigi, Valerio Bispuri, Anastasia Taylor Lind, Alessandro Gandolfi, Alessandro Cosmelli, Gaia Light, Gigi Riva.

UWF_mbar ndiaye

Ma come dicevamo, ad inaugurare Umbria World Fest sarà giovedì 20 giugno il duo Testa-De Luca, i quali apriranno una finestra su un “mondo” particolare, quello del secolo passato. Afferma De Luca: “Raccontiamo il 1900, secolo tragico e visionario, che ha offerto ai suoi contemporanei il cinema e lo sterminio, l’antibiotico e il più vasto sistema carcerario della storia umana. Raccontiamo i viaggi di fortuna nel guscio di battelli sgangherati e il cammino dei piedi nei centimetri dei cortili all’ora d’aria. Ricordiamo la fedeltà di chi non lascia la sua città assediata né la donna amata in gioventù. Cantiamo da soli e insieme, perché le parole navigano meglio sulla lunghezza d’onda delle note di uno spartito a mente. Ballare no, ce ne stiamo seduti, come si conviene agli invitati. Perché salire su un palco è stare da ospiti di persone venute all’ascolto di qualche storia”. Senza nemmeno essersi incrociati una sola volta, i due si conoscevano già. Sono stati i libri (dell’uno) e le canzoni (dell’altro) che li hanno avvicinati, che li hanno fatti incontrare. Come se fosse un destino. Ne è passato di tempo e ora il romanziere-poeta e il cantautore sono veri amici e si danno regolarmente appuntamento sui palcoscenici italiani e del mondo.

Proprio a partire da questa amicizia, i due compagni hanno avuto voglia di realizzare qualcosa insieme per il teatro. E’ nato così “Chisciotte e gli invincibili”, attorno a una grande tavola di legno, nella bella cucina di Erri, tra un bicchiere di vino e un pezzo di formaggio. “Chisciotte” ha girato in Italia per quattro stagioni, poi in Francia, in Canada, in Spagna. E’ in qualche modo un’esperienza conclusa. Ma conclusa non è l’affinità di spirito, l’amicizia e così, di tanto in tanto, Erri e Gianmaria si incontrano di nuovo davanti ad altra gente. E allora “Che storia è questa” sono canzoni e poesie, racconti taglienti come solo Erri sa scrivere e dire, sono temi a entrambi cari: le migrazioni, l’amore, le guerre, la prigionia, il ‘900, secolo ormai antico. Spesso finiscono col scambiarsi di ruoli e allora è Erri a cantare (una struggente e asciutta versione di “Lacrime Napulitane”, ad esempio) e Gianmaria a leggere (un “Elogio dei piedi” pungente, profondo, divertente, dello stesso Erri). Non manca un omaggio a Fabrizio De Andrè e alle sue figure di derelitti della strada (“Via del campo”) e a Sergio Endrigo (“Camminando e cantando”). Ogni volta è una storia diversa, un racconto diverso.

 

Erri De Luca – Gianmaria Testa

“Che storia è questa” – Auditorium San Domenico, ore 21.30

Ingresso 16,50 euro

Prevendita online (www.umbriaworldfest.it)

Botteghino 15 euro (presso l’auditorium dalle ore 18 del giorno del concerto)

 

 

Per info e programma completo: www.umbriaworldfest.it

LEAVE A REPLY

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.