Le vie Cave o chiamati anche Cavoni, sono dei sentieri unici al mondo. Scavati nel tufo dagli antichi Etruschi e tutt’ oggi percorribili i suoi sentieri.
Perché avessero fatto tale passaggio resta ancora un mistero, il percorso collega vari insediamenti e necropoli nell’area compresa tra Sovana, Sorano e Pitigliano.
L’unica cosa certa, è che dovevano avere una notevole importanza, dal momento che per realizzare la sola Via Cava denominata “Cavone”, sono state asportate ben 40mila tonnellate di roccia vulcanica… ma del loro utilizzo ne sono state fatte molte supposizioni come: canali per convogliare le acque piovane dai pianori alle valli, semplici vie di comunicazione, passaggi strategici studiati contro i nemici, sentieri cerimoniali e così via…
L’uso di queste “scorciatoie”  cioè le Vie Cave ad oggi sono diventate per tanto una vera attrazione escursionistica, i visitatori ne rimangono affascinati dalla dimensione suggestiva e da un ambiente naturalistico unico nel suo genere.

A questo proposito non si deve dimenticare infatti l’importanza che le Vie Cave rivestono dal punto di vista ecologico-ambientale. Le particolari condizioni climatiche e ambientali sviluppatesi in questi sentieri, hanno determinato un microclima che ha favorito la crescita di piante tipiche di ambienti umidi e ombrosi.
Attraversando le Vie Cave si incontrano quindi vari tipi di felci e, lungo i percorsi più stretti, le ripide pareti appaiono quasi interamente ricoperte da muschi e licheni che donano un indiretto riflesso verdastro alle zone più ombrose del sentiero. Molto bello è il gioco di edere che si è creato nel tempo.
Una vera e propria magia si è creata all’ interno di questo percorso, sarà possibile trovare tombe etrusche, vari messaggi o disegni del tempo. Una magia da percorrere !!