Marco Beasley e Antonello Paliotti in

Catarì, Maggio, l’Ammore

Stagione Musicale degli Amici della Musica di Perugia

Recensione del concerto

Lo spettacolo musicale “Catarì, Maggio, l’Ammore” commuove il pubblico della Sala dei Notari di Perugia.

Il concerto in programma domenica 20 gennaio alle  17:30 per la Stagione Musicale degli Amici della Musica di Perugia, è stato ricco di emozioni.

La voce di Marco Beasley, “Parte inglese e partenopeo” come egli stesso si definisce, accompagnato alla chitarra dal bravissimo Antonello Paliotti, ci ha fatto respirare l’aria di Napoli, e la ”scelta dei brani“ ha raccontato Beasley “si è rivolta all’amore e alla precarietà che tanto accomuna questo sentimento alla mia città”.

Un repertorio vasto, appassionante e appassionato, non solo un concerto ma uno spettacolo: da Reginella a Munasterio ‘e Santa Chiara, da Santa Lucia, proposta sia nella versione originale napoletana che in quella in italiano, a Cara Lucia di Murolo, con i suoi amori migranti accompagnata da una poesia di Eduardo De Filippo in cui si assapora il tema della lontananza.

Il momento più toccante sicuramente ‘O Surdato ‘nnammurato, una versione uguale a nessun’altra, cantata con una dolcezza inimitabile, con la lettera in mano, come se fosse una missiva d’amore scritta e inviata dalla trincea.

Ci si accorge subito che Marco Beasley è un Artista con la A maiuscola, difficile da descrivere a parole: una vibrazione che arriva dall’anima, talmente alto il livello di tecnica vocale che arriva pulita la naturalezza del suono, una grande capacità interpretativa, eleganza ed umiltà.

Il risultato è un filo diretto tra palco e platea, in cui le emozioni arrivano dritte al cuore.

La Stagione Musicale degli Amici della Musica di Perugia è organizzata da Fondazione Perugia Musica Classica in collaborazione con la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli di Solomeo.

Per il programma completo visitare il sito perugiamusicaclassica.com/amici-della-musica/

Elisa Tonelli e Marco Beasley
Marco Beasley e Antonello Paliotti in “Catarì, Maggio, l’Ammore”