Un nuovo modo di ascoltare la musica, partito da una catena whatsapp che ha rivelato un effetto sorprendente. Rigorosamente ed esclusivamente apprezzabile solo attraverso le cuffie e gli auricolari, le canzoni in 8d hanno una musica che sembra rimbalzare da un padiglione all’altro, creando un effetto molto particolare in grado di coinvolgere l’ascoltatore a 360 gradi.

Ma cosa c’è dietro a questa novità? Una risposta arriva da Andrés Mayo, tecnico del suono e produttore argentino che spiega al sito Infobae che si tratta di una manipolazione dell’audio che impedisce al nostro cervello di sapere da dove arriva il suono. La musica con questo sistema sembra diventare uno spazio virtuale a tutto tondo dove si possono apprezzare stimoli che sembrano provenire da molte più direzioni.

Questo effetto dà la sensazione di avere tutt’intorno delle casse che regalano un’esperienza sensoriale più che un semplice ascolto, tuttavia non tutti i brani si prestano alla stessa maniera ad essere apprezzati attraverso questa tecnologia. Ci sono canzoni che danno quasi un senso di fastidio mentre altre sono particolarmente adatte e consentono una sensazione davvero inedita. In ogni caso non si tratta di una novità, già dal 2018 circolavano su Youtube questi brani. Ora, sicuramente, la quarantena sta facendo sì che tutto ciò che ci permette un viaggio anche solo virtuale sia molto apprezzato. Quindi, oltre all’arte, ai libri e alle serie TV, anche la musica con le sue novità è qualcosa che ci sta aiutando a trascorrere queste lunghe giornate di aprile.