Nata nel 2002, negli anni la band si è fatta conoscere in Italia e all’estero come una vera e propria “macchina del tempo”, per rivivere il sound degli anni ’30, ’40 e ’50 del novecento

Swingle Kings

Lo swing made in Umbria protagonista del Concertone del Primo Maggio a Bologna

Mercoledì 1 maggio la band perugina sul palco di piazza Maggiore

Lo swing made in Umbria protagonista al concertone del Primo maggio di Bologna. Sul palco di piazza Maggiore, mercoledì 1 maggio, ci saranno infatti anche i perugini Swingle Kings, tra gli ospiti attesi nel cartellone di uno dei più prestigiosi appuntamenti della tradizionale giornata di musica che, come ogni anno, animerà la penisola in occasione della festa dei lavoratori.

Nata nel 2002, nel corso degli anni la band si è fatta conoscere in Italia – e all’estero, in Spagna, Germania, Francia e Slovacchia – come una vera e propria “macchina del tempo”, per rivivere il sound degli anni ’30, ’40 e ’50 del novecento, tra Stati Uniti ed Italia. Tra musica e cabaret, mercoledì 1 maggio i nove elementi tra sezione ritmica (tastiera, basso, chitarra e batteria), sezione fiati (sax, tromba e trombone) e voci soliste (maschile e femminile) omaggeranno anche sul palco bolognese i grandi Louis Armstrong, Duke Ellington, Glenn Miller, Louis Prima, Natalino Otto, Trio Lescano, Fred Buscaglione, Renato Carosone e tanti altri.

Swingle Kings