“Vien dietro a me, e lascia dir le genti:
sta come Torre ferma, che non crolla
già mai la cima per soffiar di venti.”

 

Con questi versi tratti dal Canto V del Purgatorio, la Magnifica Parte de Sotto aveva reso omaggio al sommo poeta nella giornata a lui dedicata. Tutti i partaioli erano rimasti col fiato sospeso in attesa della decisione che sarebbe arrivata nella serata di ieri, 26 marzo.

E, purtroppo, anche il Calendimaggio si arrende all’emergenza ormai dilagante causata dal ben noto Covid-19. Questa la nota del Presidente dell’Ente, prof. Giorgio Bonamente.

 

In data 26 marzo 2020 il Consiglio Direttivo dell’Ente, i Priori Maggiori e i Gran Cancellari delle Parti hanno effettuato una video conferenza, svoltasi dalle ore 18 alle ore 19.10, per un nuovo esame della situazione e per decidere sull’opportunità di annullare l’edizione 2020 del Calendimaggio. 

I convenuti hanno preso atto che il protrarsi di una situazione sanitaria precaria ha impedito in ogni caso una preparazione della festa adeguata e che conseguentemente si deve rinunciare all’edizione 2020 del Calendimaggio, dichiarandola, all’unanimità, annullata per cause di forza maggiore. I convenuti hanno anche deliberato, con decisione unanime, di indire la prossima edizione del Calendimaggio per i giorni 5-8 maggio 2021.

Il Direttivo dell’Ente, i Priori e i Gran Cancellari delle Parti assicurano i Partaioli che promuoveranno nel frattempo tutte le iniziative, in rete e – appena possibile – in presenza, per mantenere vivi lo spirito di partecipazione e di competizione che anima la Festa.

Data in Assisi il 26 marzo 2020
Il Magistrato dell’Ente 
Giorgio Bonamente